di


Emergenza sicurezza a Torino: l’Ascom chiama, la prefettura risponde. A breve un protocollo

Dopo l’allarme lanciato alcuni giorni fa dall’associazione dei commercianti si lavora già ad un accordo che collegherà le telecamere dei negozi alle forze dell’ordine

Torino, rapida la risposta della Prefettura alla richiesta dell’Ascom di prendere provvedimenti in seguito all’intensificarsi di rapine ai danni di gioiellerie nel centro della città. Ieri mattina si è svolto un primo incontro interlocutorio che sarà con ogni probabilità seguito dall‘approvazione di un protocollo che permetterà di videosorvegliare soprattutto le attività di commercio al dettaglio più esposte, come le gioiellerie. Le telecamere, che saranno direttamente collegate con le centrali operative dei Carabinieri e della Polizia di Stato, permetteranno alle forze dell’ordine di intervenire tempestivamente in caso di rapina.

Durante l’incontro di ieri in prefettura è emerso dall’analisi dei dati che le rapine non sono aumentate rispetto agli anni scorsi, ma sono notevolmente mutate le modalità di svolgimento e di conseguenza la percezione sociale del problema sicurezza. “Abbiamo ricevuto rassicurazioni sul fatto che si tratti comunque di episodi sporadici e non organizzati – ha detto la presidente Ascom Maria Luisa Coppa a Repubblica Torino -. Dal canto nostro, visto il susseguirsi di colpi avvenuti nel centro di Torino ai danni di gioiellerie eravamo un po’ preoccupati: volevamo innanzitutto avere il quadro della situazione. Le forze dell’ordine hanno accolto la richiesta dei nostri gioiellieri di collegare le telecamere di videosorveglianza dei negozi con la questura e i carabinieri”.

Un incontro breve ma costruttivo, che sarà seguito da ulteriori incontri per definire gli aspetti tecnici e siglare il protocollo di sicurezza che potrebbe ricalcare altri accordi già firmati in altre città tra forze dell’ordine e associazioni del commercio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *