di


Dreams of Diamonds, il Gia apre le porte

In mostra in California da fine aprile sette maison in concomitanza con il lancio del libro sulle gemme di Alastair Laidlaw e Christine Marsden

Dreams of DIamonds

Sette delle più famose maison di diamanti del mondo presenteranno gioielli e diamanti rarissimi nel sud della California in concomitanza con il debutto di “Dreams of Diamonds“, il più grande libro mai pubblicato sulle gemme. Venticinque gioielli con diamanti saranno in vetrina alla mostra, aperta dal 29 aprile all’11 maggio nella sede centrale del Gemological Institute of America (GIA) a Carlsbad, in California.

“I creatori di ‘Dreams of Diamonds’ sono stati in grado di catturare diamanti straordinari in pezzi incantevoli – ha detto Terri Ottaway, curatore del museo GIA -. Questa mostra è un inno al meraviglioso mondo dei diamanti e siamo fortunati a poter condividere l’arte di sette maison straordinarie con il pubblico”. In vetrina oltre 4.000 carati provenienti dalle società Adler, Chatila, Chow Tai Fook, Diacore, Diarough, Mouawad e Munnu The Gem Palace.

Il libro che ha fatto da ispirazione alla mostra è stato realizzato dal duo britannico Alastair Laidlaw e Christine Marsden, che hanno unito la loro passione per la natura, la fotografia e l’arte con il loro amore per i diamanti: oltre sei anni sono stati necessari per completare la pubblicazione dall’incredibile peso di 30 chili. Ogni immagine è di per sé un’opera d’arte, con bellissimi diamanti e gioielli con diamanti in set inusuali: le gemme e i gioielli presenti nelle foto sono stati forniti da 12 maison, Diamantaires e designer tra più importanti al mondo.

Molti dei diamanti riportati nel libro sono passati attraverso il laboratorio del GIA per la classificazione e la valutazione. Il Museo dell’Istituto è gratuito e aperto al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle 8 alle 17, con prenotazione obbligatoria.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *