di


Distretto valenzano: per la fase 2 arriva il protocollo di sicurezza del Politecnico di Torino

“Responsabilità” la parola d’ordine per la ripartenza

Prima la sicurezza, anche nella fase 2, per una ripartenza sicura nel distretto del gioiello valenzano.

Alessia Crivelli

È quanto in sintesi si legge nella dichiarazione di Alessia Crivelli, Presidente della Fondazione Mani Intelligenti:Il distretto del gioiello valenzano si è mosso in maniera responsabile e consapevole all’inizio dell’emergenza e continua a farlo anche in preparazione della Fase 2 della ripartenza. I dati Istat dimostrano come la sospensione delle attività nella nostra città è stata totalitaria, abbiamo il primato nazionale per percentuale di attività sospese, un primato che può essere letto in tanti modi ma sicuramente denota coraggio e soprattutto responsabilità considerato che abbiamo sospeso spontaneamente prima del lockdown nazionale. Siamo in un momento di forte crescita del mercato mondiale del gioiello con commesse attive e siamo pronti a ripartire senza trascurare la sicurezza delle nostre persone.”

Il senso di responsabilità del distretto oggi si rafforza con il protocollo “Imprese aperte, lavoratori protetti” realizzato dal Politecnico di Torino, un documento come punto di partenza per un vademecum nazionale sulla sicurezza.

Gianluca Cravera

La Fondazione Mani Intelligenti, si è da subito attivata con il Politecnico per costruire una reale sinergia di collaborazione facendo diventare il distretto betatest del protocollo stesso. Si tratta di un risultato unico nel suo genere considerata la conformazione delle nostre imprese; il confronto con il Vice Rettore Prof.ssa Mattiazzo e con il Porf. Luca Marmo ha consentito di individuare nelle nostre aziende un ambito di sperimentazione distintivo. Le aziende betatester avranno il compito di diffondere le buone pratiche derivanti dal protocollo con l’obiettivo di definire un protocollo “Valenza. L’azione della Fondazione è stata determinante per riuscire a ragionare come sistema di impresa coeso e pronto alla ripartenza.” Ha spiegato il Direttore Generale Gianluca Cravera

Gianluca Barbero

Il consenso è generale come si evince anche dalle parole di Gianluca Barbero, Sindaco di Valenza: “Questa adesione mira a “non vanificare gli sforzi fatti i questi due mesi di isolamento, infatti i comportamenti virtuosi dei cittadini valenzani sono anche frutto della responsabilità sociale delle imprese. Siamo pronti a ripartire e vogliamo che Valenza diventi luogo di sperimentazione delle migliori pratiche di una ripartenza in sicurezza, ci aspettiamo che anche la Regione guardi con più attenzione ai comportamenti virtuosi che questa comunità ha saputo e saprà agire in futuro“.

Quattro le tipologie di aziende betatester individuate per essersi distinte per dimensione e configurazione di layout, quattro modelli – Filostil, Gioj, Crivelli Gioielli e Bulgari – che possono rappresentare in maniera diffusa le aziende del distretto intero.

 


1 commento

  1. ENZO says:

    PERCHè NO FATE UN VIDEO PER COMUNICARE MEGLIO?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *