di


Diamanti insanguinati, l’Ue conferma sanzioni per due società

Respinto il ricorso del Bureau per l’acquisto dei diamanti in Centrafrica (Badica) e la società belga Kardiam, confermando il congelamento dei loro fondi

Diamanti-insanguinati_Car-compressor

Confermato il congelamento di fondi deciso dal Consiglio Ue nei confronti della società Bureau d’achat de diamant Centrafrique (Badica) e della consorella belga Kardiam per il caso dei diamanti insanguinati: il Tribunale Ue ha respinto il ricorso del Bureau. Le due società esercitano attività di acquisto e vendita di diamanti provenienti in particolare dalla Repubblica centrafricana, un paese per cui i diamanti costituiscono il 40 per cento del valore delle esportazioni.

Per evitare che i “diamanti di guerra” alimentino i conflitti armati, fornendo ai gruppi rivali una fonte di reddito – si legge nella nota del tribunale – “è stato introdotto il sistema internazionale di certificazione dei diamanti grezzi, denominato processo di Kimberley. Nel maggio 2013, la Repubblica Centrafricana è stata temporaneamente sospesa dal sistema di certificazione del processo di Kimberley. Per via della sospensione, l’esportazione di diamanti centrafricani è stata vietata”.

Il Consiglio dell’Unione europea aveva congelato i fondi della due società perché iscritte sulla lista delle persone e degli enti «che fornivano sostegno a gruppi armati o a reti criminali “mediante l’illecito sfruttamento o commercio di risorse naturali, compresi i diamanti, nella Repubblica centroafricana”. La Badica e la Kardiam avevano così chiesto al Tribunale dell’Unione europea di annullare il congelamento di fondi ritenendo, in particolare, che le constatazioni del Consiglio siano inesatte o, in ogni caso, non sufficientemente suffragate per dimostrare che esse abbiano fornito un sostegno ai gruppi armati mediante lo sfruttamento illecito o il commercio di risorse naturali nella Repubblica centrafricana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *