di


Diamanti alterati al Gia, l’IDE annuncia una giuria di arbitri

Potrebbe essere nominata a breve una commissione speciale per ripristinare la fiducia delle imprese e in assenza di sviluppi da parte del laboratorio

200247870-001

L’IDE – Israel Diamond Exchange nominerà una giuria speciale di arbitri per giudicare i casi riguardanti la vendita di diamanti oggetto di un trattamento di colore sconosciuto e certificati dal Gemological Institute of America (GIA). La notizia della partita di pietre alterate è stata diffusa dallo stesso Istituto lo scorso 12 maggio e ha immediatamente suscitato clamore nel settore.

Shmuel Schnitzer 250“Data la mancanza di aggiornamenti significativi dalle indagini del Gia – ha fatto sapere il presidente dell’IDE Shmuel Schnitzer (in foto a sinistra) – la Borsa israeliana diamanti ha deciso che potrebbe consentire udienze di arbitrato per ripristinare la fiducia delle imprese”.

Lo scorso 12 maggio il GIA aveva emesso un avviso segnalando 424 rapporti di classificazione di diamanti sospettati di aver subito un trattamento sconosciuto di colore. L’Istituto ha annullato quelle relazioni e ha offerto di ri-classificare gratuitamente la totalità delle pietre in questione.

Successivamente, l’IDE aveva vietato ai propri membri di commerciare le pietre utilizzando l’originario report GIA e aveva espresso indignazione per l’accaduto, annunciando di voler prendere le misure necessarie. “Tuttavia – si legge ancora nella nota dell’IDE -, nessuna decisione chiara è stata presa riguardo alla possibile restituzione, per i compratori di diamanti che avevano acquistato le pietre prima che il GIA annullasse i rapporti”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA