di


Designed by Gustavo Renna: il fascino dell’unicità

“L’albero della vita” realizzato con l’esclusiva lavorazione a lastra battuta a caldo seamless

“Gli artigiani che amano il loro lavoro riescono ad avere con la materia una complicità unica, fatta di innamoramento, rischio, pazienza”. Stupisce tutti, esperti e non, con le sue creazioni nate da un mix di poesia, manualità e tanta passione. Gustavo Renna, artigiano da quattro generazioni, inizia la sua attività nel 1982 presso l’azienda di famiglia al Borgo Orefici di Napoli.

La parola d’ordine nelle sue produzioni è ricerca e sperimentazione dei materiali così come della meccanica degli oggetti. Odia la serialità, “in questo momento storico credo che l’artigiano debba fare delle scelte opposte a quelle che fanno le grandi aziende, il mercato globale compra agende elettroniche,l’artigiano sceglie le moleskine”. È proprio il fascino per le piccole quantità, per il pezzo unico che rendono le creazioni di Renna amate anche oltre confine. Nelle sue creazioni recupera e sperimenta tecniche di lavoro sempre nuove ed all’avanguardia. Dalla “granulazione etrusca”, che ripropone in chiave ultramoderna, ad una linea di anelli realizzata con una unica lastra d’oro battuto, “seamless”, per finire al cristallo di rocca modellato con stoffe ed ossidi vari.

Collezione Cratere: anello in oro giallo e nero

Nel 2004 sperimenta un gambo realizzato con cuoio modellato a caldo, reso rigido ed impermeabile mediante l’utilizzo di resine trasparenti. La sua storia inizia nel lontano 1986 quando apre un negozio al dettaglio in un piccolo paese alle pendici del Vesuvio dove vende le prime creazioni da neodiplomato all’Accademia d’arte. Più di vent’anni dopo entra a far parte del consorzio Oromare ed estende la sua produzione ad un selezionato e ricercato mercato retail. È nell’agosto del 2008 che alcuni suoi anelli vengono acquistati in USA dalla Regina Ranja di Giordania. Potrebbe essere il primo passo verso la creazione di un vero e proprio brand? Sempre nel rispetto dell’originalità delle creazioni e dell’ispirazione che dà loro vita”, tiene a precisare il Bruce Chatwin della gioielleria italiana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *