di


Design Vetro: Delicate Creazioni

Benjamin Lignel, argilla sintetica, vetro, glicerina e polvere d'oro

Il vetro offre talmente tante possibilità d’interpretazione da rendere difficile persino individuare categorie per gli artisti che lo utilizzano. Qualcuno lo sceglie per il colore e le qualità tattili simili alle pietre preziose, altri per il sapore vintage delle conterie, chi perché subisce il fascino di un’arte antica e chi perché non resiste alla tentazione di creare vere e proprie strutture con un materiale così fragile.

In alcuni casi il risultato finale è talmente distante dalle qualità comunemente associate al vetro da renderlo quasi irriconoscibile, altre volte la fragilità è volutamente esaltata e portata all’estremo dando vita a gioielli da indossare con estrema delicatezza.

 

L’australiana Blanche Tilden sceglie il vetro come strumento con cui ricreare la modularità degli ingranaggi industriali e dar vita a gioielli che enfatizzano i disegni geometrici, la ripetizione e la precisione degli oggetti fatti a macchina.

Benjamin Lignel, collana in argento, vetro pyrex e perle di vetro

Il poliedrico e provocatorio Benjamin Lignel, del gioiello mantiene solo il ricordo: crea calchi di anelli e fermagli e li immerge dentro boules de neige riempite di glicerina e limatura d’oro. Resta soltanto la sagoma del gioiello, amplificata attraverso il vetro e messa in risalto dall’oro.

Alena Hesounova, anelli in bronzo, vetro, acciaio e olio

Meno critica e più romantica, Alena Hesounova è la creatrice di una vivace collezione di anelli con grandi boules in vetro soffiato al cui interno nuotano sottili cuoricini d’acciaio immersi in un mare d’olio.

Orfeo Quagliata, anelli in vetro soffiato

Orfeo Quagliata è un vero maestro nell’arte della lavorazione del vetro, che trasforma assieme al cristallo in gioielli preziosi. Nelle mani dell’artista messicano questo materiale assume di volta in volta la consistenza di una massa amorfa o la leggiadria impalpabile dell’acqua. I suoi Bling Ring riproducono le sfaccettature delle pietre preziose e criticano con ironia e colore l’ossessione contemporanea per diamanti e carati di cui fare sfoggio.

Carolina Vallejo, anelli in argento e vetro

Carolina Vallejo, poliedrica artista che crea gioielli coi materiali più disparati, sceglie il vetro in virtù della sua trasparenza e delicatezza per farne il custode di qualcosa di prezioso, che sia la fede nuziale o un piccolissimo rubino che si fonde con i riflessi rossastri della bolla che sovrasta un anello d’argento.

Chi pensa che il pyrex sia relegato a cucina e laboratori dovrà ricredersi guardando le collane di Karen Gilbert in cui questo vetro viene lavorato in sottili tubi o perle interagisce con pietre e metalli preziosi creando strutture che si muovono sul corpo, sempre caratterizzate da una qualche forma di intenzionale imprecisione, come se fossero create dalla natura. Il mondo naturale è fonte d’ispirazione anche per Barbara Paganin, artista veneziana che ha il vetro nel suo DNA. Le strutture geometriche e gli organismi creati dalla natura diventano affascinanti gioielli in cui l’eleganza del vetro soffiato si riflette nel metallo.

Carolina Martìnez Linares, spilla in vetro, argento e acciaio

La spagnola Carolina Martìnez Linares ricrea cortecce di alberi, corazze di insetti e gli organi interni del corpo umano semplificandoli in linee morbide e fluide. Il suo intento è quello di rendere attraente anche ciò che nella realtà non lo è, come gli organi interni, e la scelta del vetro accresce la pulizia del disegno dando vita a creature futuristiche e lucenti.

Sari Liimatta, spilla in conteria di vetro, chiodi e gomma

Bizzarre creature sono invece quelle originate dalla fantasia di Sari Liimatta, che con una manciata di chiodi e perline riveste qualsiasi sagoma trasformandola in gioiello. Partendo da vecchi giocattoli e manichini, crea meravigliose corazze che sono un trionfo di conterie coloratissime.

 Colorato o trasparente, soffiato ad arte o di riciclo, il vetro è un materiale che offre innumerevoli spunti espressivi e stuzzica la fantasia di designer e artisti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *