di


Damiani ottiene il delisting: la famiglia torna proprietaria

La maison lascia la Borsa superando il 96% di possesso del titolo dopo l’Offerta pubblica di acquisto lanciata a fine dicembre 2018

Damiani-famiglia-min
Da sinistra: Guido, Silvia e Giorgio Damiani

La famiglia Damiani torna proprietaria unica della società: è stato ottenuto infatti il delisting da Piazza Affari, grazie al superamento del 96% di possesso del titolo dopo l’Offerta pubblica di acquisto lanciata a fine dicembre. Il termine per consentire a un numero maggiore di azionisti di liquidare il proprio investimento – inizialmente previsto per il 27 febbraio – era stato prorogato al 15 marzo in accordo con Consob e Borsa Italiana. Damiani nasce a Valenza Po nel 1924 nel cuore del distretto orafo piemontese, fondata dal capostipite Enrico Damiani.

Ora che il delisting è concluso, il gruppo lascia Piazza Affari, dove era sbarcato nel 2007. “Tale sforzo finanziario compiuto dalla famiglia Damiani permette di consolidare il processo di espansione che il gruppo ha avviato negli ultimi anni – si legge in una nota della società -, definendo un network di 63 boutique dirette nel mondo, di cogliere eventuali opportunità di sviluppo e di crescita sia in Italia che all’estero, così come di poter disporre di maggiore libertà d’azione riguardo a operazioni straordinarie”.

www.damiani.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA