di


Dal Trentino arriva EOS, il colorimetro per diamanti

Presentato il nuovo dispositivo realizzato da Gemchrom, in collaborazione con la Fondazione Bruno Kessler, Eoptis e Gemmarum

Colorimeter_EOS-min
Il colorimetro per diamanti EOS

Progetto e tecnologia made in Italy, velocità di lettura del colore con i parametri dei tre principali laboratori gemmologici (GIA, IGI e HRD): è il colorimetro per diamanti EOS, il nuovo strumento realizzato da Gemchrom, azienda di Cavalese (Trento) – cittadina dove si trova uno dei 5 distretti italiani dell’IGI di Anversa – che opera nel settore dei macchinari per le pietre preziose, in collaborazione con il Centro di Ricerca sui Materiali e Microsistemi della Fondazione Bruno Kessler, Eoptis (specializzata in strumenti optoelettrici e sistemi di visione) e l’azienda Gemmarum.

Lo strumento, grazie ad un ampio display touch, un’innovativa sorgente luminosa e uno speciale centratore meccanico è in grado di fornire contemporaneamente il colore del diamante sulla base dei parametri dei tre principali istituti mondiali per la classificazione delle pietre preziose e la relativa fluorescenza. “Il prodotto è stato ideato, progettato e sviluppato interamente in Trentino ed è la dimostrazione concreta di come si possano realizzare prodotti competitivi sul mercato internazionale senza delocalizzare ma mettendo insieme le eccellenze del territorio”, spiegano Valentino Proietti e Andrea Vaia, rispettivamente amministratori di Gemchrom e Gemmarum, che ne cura la commercializzazione.

Per arrivare al prototipo finale del dispositivo, sono state analizzate oltre 5000 pietre per un valore complessivo di 10 milioni di euro. In tutto sono stati necessari 4 anni di lavoro e oggi lo strumento (che ha un costo di 7mila euro) è già stato acquistato in India, Cina, Belgio e Italia. 

“La nostra decennale esperienza nel mondo dei diamanti e delle pietre colorate ci ha portato ad intercettare le esigenze degli operatori del settore – hanno proseguito Proietti e Vaia – e a mettere a punto un progetto già testato con esito positivo sulle principali piazze internazionali come Anversa e Hong Kong. FBK è stato un partner fondamentale per lo sviluppo del colorimetro che oggi è il primo strumento interamente ideato e realizzato in Italia.

Colorimeter_PRESENTAZIONE EOS-min
La presentazione del colorimetro EOS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *