di


Da Cartier a Chanel, gioielli d’arte all’asta

Da Bonhams il 22 aprile vendita all’incanto di creazioni uniche di Fine Jewellery: tra i lotti anche le opere di Andrew Grima e pezzi attribuiti a Wilhelm Schmidt

Collier in oro e citrini di Chanel
Collier in oro e citrini di Chanel

Gioielli d’arte all’asta: il prossimo 22 aprile alla Bonhams di Londra saranno messi in vendita pezzi unici di grandi maison come Chanel, Cartier e Andrew Grima. Le offerte possono essere inserite on-line sul sito della casa d’aste, via telefono, per iscritto, e anche di persona il giorno della vendita. Tra i lotti, una collana di Coco Chanel, dove il metallo arrotolato si fonde con tanti citrini ovali, stimato tra i 4mila e i 6mila dollari. “Il lusso deve essere confortevole, altrimenti non è lusso”, diceva la designer e questo gioiello sembra confermarlo.

Spilla Cammeo in opale, attribuita a Wilhelm Schmidt
Spilla Cammeo in opale, attribuita a Wilhelm Schmidt

Il talento dell’artista di origine tedesca Wilhelm Schmidt era tale da farlo considerare uno scultore: risale alla fine del 19esimo secolo la spilla-cammeo a lui attribuita (stima tra i 10mila e i 15mila sterline), pezzo minuzioso ricavato da un unico pezzo di opale che raffigura la testa di Mercurio. Si ritiene che Schmidt sia stato il primo a intagliare l’opale per farne cammei: nato nel sud-ovest della Germania, l’artista ha imparato l’arte dell’incisione a Parigi, dove si trasferì quando aveva 15 anni.

Coccinalla in smalto, corallo e diamanti di Cartier
Coccinalla in smalto, corallo e diamanti di Cartier

Anche la maison Cartier è ben nota per la sua verve artistica e all’asta da Bonhams ci saranno due esempi unici del talento dei leggendari gioiellieri francesi. Il lato giocoso traspare nella coccinella smaltata in corallodiamanti (stima 6-8mila sterline) e nella scatola di corallo con pannelli intarsiati di madreperla e sezioni d’argento incise (10-15mila sterline).

Scatola in corallo art deco, Cartier
Scatola in corallo art deco, Cartier

Andrew Grima, maestro del 20esimo secolo considerato il padre del design contemporaneo del gioiello, contribuisce anche a questa testimonianza del gioiello nell’arte. La collana in oro e diamanti incastonati “Super Shell” (stima 8-12.000 sterline) ospita un ampio ciondolo a conchiglia a spirale ‘avvolto’ in oro. Lanciata nel 1972, la collezione di Grima “Super-Shell” è stata ispirata da conchiglie esotiche che il gioielliere aveva acquisito in Australia, che ha poi trasformato in pezzi alla moda e indossabili.

La collana in oro e diamanti Super Shell di Andrew Grima
La collana in oro e diamanti Super Shell di Andrew Grima

Un altro pezzo di Grima all’asta è un collier con ciondolo in “wood opal” – una forma di legno pietrificato che sviluppa una lucentezza opalescente – e diamanti (6000-8000 sterline), risalente al 1972-3. “I gioielli d’arte sono molto di più di una dichiarazione di ricchezza – commenta Jean Ghika, capo della gioielleria Bonhams per il Regno Unito e l’Europa -. Questi pezzi sorprendenti e spesso audaci riflettono sia la personalità sia il gusto di chi lo indossa “.

Pendente in oro e Wood Opal
Pendente in oro e Wood Opal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *