di


Da Amsterdam una lezione di civiltà: inaugurata la prima via dello shopping FUR FREE

Un cuore rosso ciliegia affiancato da due volpi felici con in basso la scritta “Bont voor dieren” è lo stemma – voluto dall’Assessore Comunale Laurens Ivens e dall’attrice Georgina Verbaan sostenuti da numerose celebritá -, che campeggia ad Hartenstraat, la zona del “De Negen Straatjes”, in italiano ‘le 9 stradine’, promuovendola ufficialmente a prima strada europea dello shopping “fur free”.

per un mondo senza pellicce ad amsterdam la prima via dello shopping fur freeAd Amsterdam, nella via più frequentata dai fashion addicted non si vendono, non si comprano e non si indossano più pelli e pellicce, proprio qui che un tempo era la zona dove gli artigiani le lavoravano. L’associazione animalista olandese Bont voor Dieren, insieme a tutti gli animalisti del mondo, festeggiano questo primo grande passo verso una moda etica animal free non più cruenta.

Da Fred Perry fino a Karl Lagerfeld, passando per Timberland e tutti gli altri negozi della oramai mitica strada lo shopping è fur free. Un ottimo passo avanti che segue quello di famosi stilisti che hanno già bandito questa crudele pratica, a partire dal re della moda Giorgio Armani che le ha già abolite totalmente dalla sua produzione fino a Asos, American Appareal, Zalando, Geox, Zara, H&M, e siamo certi tantissimi altri aderiranno all’International Fur Free Retailer Program, il Programma dei Rivenditori senza pellicce animali seguito da organizzazioni internazionali per la protezione degli animali.

…E un giorno, presto si spera, l’uccisione di un animale sarà giudicato un delitto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *