di


Crusado, la coerenza premia

Alla prossima edizione di Mondoprezioso, il brand porterà le sue preziose creazioni tra cui la collezione Sorrento

E’ un imprenditore giovane che però ha saputo mettere a frutta una saggezza d’altri tempi, secondo cui un gioiello di razza è destinato a moltiplicare esponenzialmente nel tempo il valore. Ovvero, ciò che nasce ben fatto, in futuro diventerà un gioiello ancora più prezioso, da tenere ben stretto.
Lui è Mariano Cusatelli, owner e guida creativa della Crusado, azienda partenopea ora concentrata anche sull’acquisizione di segmenti di mercato estero, con produzione orientata esclusivamente all’alta gioielleria, “con eleganza ed una raffinatezza mai banale”, destinata ad una clientela di gioiellieri selezionata con rigore.


Anche se in un comparto che talvolta affanna, compresso o distorto da un globalizzazione senza regole, l’azienda non ha mai navigato a vista e tiene diritta la barra tenendo fede ad una logica che ne premia impegno e coerenza.
Prezioso è il suo stesso linguaggio, mai sopra le righe, lineare e conciso, spallegggiato dalla sicurezza dei materiali adoperati, puri a tal punto da potersi esibire nel lore nudo splendore a prova di qualsiasi indagine. Il riferimento è in particolare agli smeraldi, rubini e zaffiri naturali della collezione Sorrento, montata in oro, esclusività in linea con l’intera produzione aziendale, in “stile Crusado”, attesa unitamente ad altre unicità del brand dall’11 al 14 ottobre al Tarì Mondo Prezioso.

www.crusado.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90