di


Coscia, cent’anni portati splendidamente

Molte le manifestazioni in programma per festeggiare l'evento

«Intuito commerciale, serietà professionale e onestà intellettuale: queste sono le doti indispensabili che ciascun imprenditore deve avere per assicurare la continuità nel tempo alla propria azienda. Mi auguro che la quarta generazione, rappresentata da mio figlio Vittorio Coscia Jr., pur guardando al futuro in modo positivo e lungimirante come abbiamo fatto noi che l’abbiamo preceduto, tenga sempre ben presente la nostra tradizione, per mantenere inalterati i valori storici che ci hanno contraddistinto».

Coscia-Still-Cat-0055-min
Coscia collana --min
Cosciaa -Collana in perle conch naturali- 6-13mm. per 195ct-min
Loading image... Loading image... Loading image...

Il pensiero espresso da Giancarlo Coscia, tra l’altro membro associato della Japan Pearl Exporters’ Association, tra le più grandi organizzazioni di produttori ed esportatori di perle nel mondo, riflette pienamente la filosofia che ha animato ed anima lo spirito dell’azienda di famiglia, Coscia, leader europeo nel settore delle perle e una delle più prestigiose nella lavorazione di cammei e coralli a livello internazionale, giunta quest’anno al suo primo secolo di vita. Un traguardo fondamentale, raggiunto grazie ad un’ambizione schietta ed appassionata, mai ostentata o fine a se stessa, costellato di successi dalla fondazione ai nostri giorni.
Molte, quindi, le manifestazioni programmate dall’azienda per festeggiare le prime cento candeline, a cominciare dalla possibilità di esporre ad una platea competente ed autorevole, quella di VicenzaOro, inarrivabili gioielli di famiglia. All’interno dello Stand 114 nella Hall 6, dal 7 all’11 settembre, oltre alle nuovissime collezioni, il pubblico avrà modo di contemplare pezzi unici ed iconici firmati Coscia, tra cui una parure realizzata con le rarissime e preziosissime perle Conch, naturali, non coltivabili (solo un mollusco Conch ogni 10mila produce una perla, e solo il 10% di queste vengono classificate nella qualità “Gemma”); una collana di perle naturali di 368 carati, costituita da 63 perle con diametro variabile tra i 7,5 mm e i 12,5 della perla centrale, appartenuta alla principessa Sissi e donata in seguito alla nipote Stephanie, principessa di Windish-Graez; un filo di perle giapponesi Akoya, qualità Gem, d’eccezionale rarità, corredato dal prestigioso certificato giapponese Tennyu, in quanto arrivano ad 11 mm di diametro, mentre normalmente sono contenute entro un massimo di 10; infine, un pezzo di gioielleria creativa realizzato con perle Keshi (prive di nucleo centrale e formate interamente da sostanza perlacea) con protagonista una perla centrale da 25 mm di diametro, accolta su fili d’oro contornati ancora da perle.


L’evento sarà suggellato da un libro, redatto per l’occasione, che illustra passaggi, vicende, entusiasmi e passioni di una famiglia d’imprenditori che ha fatto e fa grande il marchio Italia nel mondo, agli esordi del suo secondo secolo di vita con fede ancora maggiore.

www.coscia.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *