di


Conspiracy, non chiamateli sandali ma gioielli da calzare

Gli studi sono un punto di partenza nodale ma senza talento è difficile ingranare quella marcia che può portare lontano. Il designer Gianluca Tamburini ha dimostrato di averne e di saperlo sfruttare: “Conspiracy”, l’azienda artigianale, da lui fondata, da Modena, dove ha sede, si è posizionata nel settore top della calzatura italiana, e punta ad andare ben oltre.

CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO

Ogni sua creazione, infatti, è una sorta di osmosi tra un gioiello da calzare e un sandalo prezioso. Niente di già visto o di già utilizzato, piuttosto materiali hi-tech come alluminio aeronautico 6082 e titanio, e poi cristalli naturali, piume, coralli, perle, filati speciali in seta e argento lavorati a mano, pietre dure, semipreziose e preziose. Il risultato è sorprendente e indossarli lo è ancora di più.

CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO

Perché i suoi accessori siano leggeri, esclusivi e irripetibili il creative manager guarda al mondo dell’alta tecnologia e affida le sue idee alle mani esperte di artigiani italiani. Nascono così tacchi scultura vertiginosi e tomaie gioiello che si fondono in un design di lusso estremo, su richiesta anche personalizzabile in ogni suo rivoluzionario dettaglio.

Li ha pensati per le donne ma non sono per tutte le donne. Solo chi può permetterseli può provare l’emozione di camminare su un’ardita opera d’arte.

www.conspiracy.it

CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO

CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO

CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO

CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO CONSPIRACY INCA SCARPE GIOIELLO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *