di


Concluso White Milano, espressione della resilienza italiana

Una manifestazione in presenza per il salone della moda

Quattro giorni di incontri live hanno premiato il coraggio di chi ha voluto la ripartenza di kermesse trovando soluzioni inedite e nuove progettualità per far ripartire le aziende e la filiera moda. A detta degli organizzatori è stato un bilancio positivo per WHITE Milano – patrocinato dal Comune di Milano in partnership con Confartigianato e col supporto di ICE Agenzia e Maeci – che nelle due location Superstudio Più di via Tortona 27 e BASE Milano/ex Ansaldo al Tortona 54, ha presentato più di 200 aziende e 32 realtà sostenibili, 9 tra eventi e installazioni nei negozi moda e design per Milano Loves Italy, 40 presentazioni digitali per il B2B, oltre ad un ricco programma di talk con focus sul retail e la sostenibilità.

L’edizione si è svolta nel rispetto del distanziamento sociale ed ha visto circa 5.000 presenze tra buyer italiani provenienti dal centro nord fino al sud, buyer esteri, ospitati grazie al supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e a ICE Agenzia, e stampa.

Massimiliano Bizzi

Grazie al progetto di aggregazione MILANO LOVES ITALY, siamo riusciti a includere tutti i player del sistema moda, da Camera Nazionale della Moda, Altaroma, CBI-The Best Shops, Best Showroom, fino la neonata associazione Alined Network e NIAM Nazionale Italiana Agenti Moda. La vera novità di questa stagione è stata la collaborazione che ci ha spinti nell’aprire l’edizione fisica, pur nella complessità del momento storico. Milano sta reagendo e abbiamo dimostrato con questa edizione coraggiosa, che le reali sinergie di sistema possono funzionare. Per questo credo che Milano Loves Italy sarà importante nel nostro futuro. È stato importante percepire l’atmosfera e voglia di ripresa con gli espositori che si sono uniti a noi con coraggio per poter aprire questa edizione. Questo ci ha dimostrato che la strategia intrapresa è stata corretta e ci ha premiato grazie a una strategia completa tra collaborazioni, progetti speciali ed eventi. “Massimiliano Bizzi, founder di WHITE

La piattaforma digitale WHITE B2B MARKETPLACE, lanciata proprio nei giorni del salone, ha visto 140 marchi online con 40 presentazioni trasmesse in streaming dedicate ai marchi che hanno potuto presentare le loro collezioni a buyer esteri in collegamento.

Brenda Bellei

“Gli imprenditori italiani hanno saputo ancora una volta dimostrare il coraggio e la forza di reagire, dimostrando la solidità del nostro sistema. La selezione dei marchi è stata valutata con grande attenzione per garantire ai compratori una proposta completa e trasversale”. Brenda Bellei, CEO di WHITE

 

 

Beppe Angiolini

Essere qui è un segnale importante: Milano c’è ed è una ripartenza importante. È il momento di concentrarci tutti insieme e stare uniti a Milano tra aziende, showroom, uffici stampa. Per quanto riguarda i giovani sono felice di poter premiare le nuove generazioni. E abbiamo scelto Vaderetro per il mix di tecniche e perché vediamo un futuro nell’azienda e un’opportunità di crescita.” Beppe Angiolini Presidente Onorario della Camera dei Buyer

 

www.whiteshow.com/

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *