di


Con Damiani tutte le donne sono regine.

O almeno tutte le donne possono sognare di esserlo. La recente presentazione autunnale dell’alta gioielleria Damiani trova una sola definizione: da sogno.

Parure da mozzare il fiato e da far brillare gli occhi come le gemme con cui sono create – rubini, smeraldi, diamanti, zaffiri – tutte di taglio particolare e di importante caratura e purezza – fanno da degno contraltare alle due collezioni da regine, da vere regine, ispirate al tesoro degli Zar di Russia: Fiocco e la straordinaria Fiori d’Arancio, in cui domina la tiara masterpiece Sveva. Entrambe nascono da un percorso in cui l’attrice Nicoletta Romanoff è protagonista a fianco di Damiani.

TIARA-min
Damiani – Tiara Sveva

Nicoletta Romanoff è figlia della Principessa Natalia Romanoff e nipote (grandaughter) del Principe Nicolas Romanovič Romanoff, che fu capo della famiglia Romanoff dal 1992 fino al settembre 2014. Quindi, attraverso sua madre, Nicoletta è diretta discendente degli zar Nicola I, Paolo I, della celebre zarina Caterina II e di Pietro il Grande. La gloriosa famiglia per ben 300 anni fu l’indiscussa dominatrice della grande Russia imperiale.

Fiori d’arancio, rappresenta uno straordinario dialogo fra l’italianità e la tradizione russa, come avvenuto nel 1952 quando a Cannes, il nonno di Nicoletta, Nicolas Romanoff sposa la contessa Sveva della Gherardesca, erede dell’antico casato toscano di origine longobarda.

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Damiani - Collezione Fiori d'Arancio

Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

E’ per le sue nozze che la contessa sfoggia come acconciatura una tiara composta da un ramage di fiori d’arancio in cera, ancora gelosamente custodita dalla nipote Nicoletta, da cui Damiani ha tratto ispirazione per un ornamento che avvolge tutto il capo con boccioli d’oro bianco e fiori full pavé. Boccioli e fiori che ricorrono in tutti i gioielli di una linea degna di spose regali, degna di tutte le spose e di tutte le donne

Ma i Masterpiece Damiani sono tutti pezzi unici eccezionali, versatili nei loro stili, che vanno dalla classicità e dalla purezza del diamante bianco al glamour creativo dei diamanti fancy, spaziando dalla tradizione delle collezioni Juliette o Mimosa all’innovativa eleganza delle collezioni Rainbow, Pebbles, Animalia.

Damiani - Collezione Pebbles
Damiani – Collezione Pebbles
Rainbow_necklace-min
Damiani – Collezione Rainbow

Una miriade di rari diamanti fancy dalle mille sfumature – bianco, brown, yellow – e di zaffiri multicolor taglio a goccia crea collier e orecchini che hanno l’effetto di una vera e propria cascata dai riflessi di luminosità intensa. E’ la collezione Rainbow.

Sempre fancy anche i rari diamanti dalle mille sfumature, tutte nelle tonalità yellow e brown, che creano un non casuale disegno scandito dai diamanti bianchi in una vivace tavolozza per bracciale, orecchini e anello della parure Pebbles. Protagonista d’eccezione nell’anello è un rarissimo Fancy Intense Yellow Diamond taglio radiant di oltre 5 carati.

scimmia-min
Damiani – Collezione Animalia

Libellule, gechi, gufi pesci, gatti, cigni sono i divertenti componenti della famiglia Animalia, che si arricchisce quest’anno di tre nuovi “componenti”: una vivacissima scimmia, uno sgargiante pappagallo e un elegante pavone.

La scimmia in oro bianco e giallo con diamanti bianchi, brown e fancy multicolor, abbraccia un orologio con quadrante e cassa impreziositi da tzavoriti verdi, che richiamano la tonalità di colore del bracciale in galuchat smerigliato.

Damiani - Collezione Animalia
Damiani – Collezione Animalia

Il pavone in oro e diamanti, che si ispira a una rarissima specie dalle piume totalmente bianche che in molti paesi asiatici è simbolo di perfezione e di purezza, si appoggia su un bracciale cuff in stingray smerigliato rosa cipria. La coda a raggiera è realizzata riprendendo la tecnica tremblant che rende tintinnante l’intera struttura.

Damiani - Collezione Animalia
Damiani – Collezione Animalia

E’ un trionfo di colori il pappagallo che si richiama ai variopinti uccelli brasiliani “ara macao”: diamanti, zaffiri, tzavoriti, montati in oro bianco con bracciale cuff stingray smerigliato blu.

La particolarità di queste creazioni è che ogni soggetto può essere staccato dalla base del bracciale e indossato come pendente oppure come spilla.

Ragno Groupage-min
Damiani – Collezione Ragno

E infine, un’intrigante proposta. Protagonista di miti e leggende fin dall’antichità e ispirazione per racconti e romanzi anche ai giorni nostri, il ragno ha sempre affascinato e stimolato la fantasia e l’emotività umana.
Passioni e fobie si intrecciano con un unico denominatore comune: l’intensità, che unita all’operosità e all’ingegno che caratterizzano il ragno, lo ha spesso reso simbolo di dedizione e costanza e di solida affidabilità. Con Damiani i Ragni, diventano simboli intriganti nei tre anelli unici e originalissimi, pensati per accentuare la sensualità e il fascino magnetico della donna “osa” indossarli. La struttura cover-fingers – in oro bianco e diamanti bianchi, oro bianco e diamanti black, oro rosa e diamanti rosa – si dirama dal corpo centrale, interamente rivestito da diamanti incassati con l’abile ed elaborata disposizione a “Caos apparente” – tipica di celebri creazioni Damiani come Mimosa – e si allunga su tutte le dita con le otto zampe, anch’esse ricoperte di diamanti. che si animano con il movimento della mano, grazie a molle interne, per tessere invisibili tele.

Al di là della bellezza, della qualità delle gemme, del design e della lavorazione totalmente artigianale, c’è un fattore che contribuisce a rendere le creazioni Damiani ancora più apprezzati e apprezzabili: sono totalmente “gioielli italiani”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *