di


Cisgem festeggia i primi 50 anni di attività

Il 20 ottobre a Milano grande festa al Westin Palace per l’anniversario del laboratorio gemmologico, dal 1966 punto di riferimento per il settore orafo

cisgem-team
Il gruppo di lavoro Cisgem: da sinistra Giuliano Radice, Elena Gambini, Emanuela Castaman e Antonello Donini

Fu fondato il 20 ottobre del 1966 su richiesta di diverse associazioni di categoria come l’Associazione Orafa Lombarda e l’Unione Artigiani della Provincia di Milano e di alcuni imprenditori orafi che avevano percepito l’esigenza di istituire un organismo per il controllo di qualità dei materiali gemmologici: il Cisgem compie cinquant’anni e a 20 anni esatti dalla sua istituzione festeggerà al Westin Palace. L’appuntamento, dunque, è per il 20 ottobre dalle ore 18.30 in Piazza della Repubblica 20 a Milano.

Cinquant’anni scanditi da lavoro di analisi, controllo e certificazione a disposizione non solo per i privati consumatori del settore, per i suoi imprenditori e operatori, ma anche per tutte quelle istituzioni ed enti pubblici e privati che si avvalgono della sua esperienza. Qualità espresse anche in ambito culturale attraverso la valorizzazione dei patrimoni artistici e culturali di musei, edifici, monumenti, collezioni pubbliche e private, attraverso la loro cura e garanzia di qualità resa possibile grazie all’esperienza e alle tecniche maturate nella lotta alla sofisticazione.

50 anni di attività del CisgemUn legame con la cultura e con la tradizione che si ritrova a partire dallo stesso marchio del CISGEM, tratto e ispirato da un importantissimo pezzo di gioielleria della tradizione Lombarda: l’aureola del Cristo presente sull’Evangelario di Ariberto (sec XI) custodito nel Tesoro del Duomo di Milano, studiato e analizzato dal CISGEM nel 1986 insieme ad altri importanti oggetti del Tesoro.

In questo mezzo secolo di vita tre sono le fasi importanti del Centro: la nascita nel 1966 da parte del Ministero dell’Industria come Servizio Pubblico per la Qualità dei Materiali Gemmologici e Preziosi; nel 1984, l’Istituto si trasforma in Azienda Speciale della Camera di Commercio con un nuova offerta di Servizi di Analisi, Formazione e Informazione prendendo il nome di CISGEM; dal 1° gennaio 2015 il Centro viene ceduto dalla Camera di Commercio alla società Pronto Gold spa che ne affida la gestione alla Fondazione Gemmologica Italiana (FGI), Fondazione senza fini di lucro riconosciuta dalla Regione Lombardia, permettendo al CISGEM la propria assoluta e completa indipendenza dal mondo privato e commerciale.

Grazie alla FGI, il Cisgem mantiene solido il legame con il mondo accademico: lo dimostra la convenzione con l’Università degli Studi di Milano, stipulata a giugno 2015, per determinare le linee guida da utilizzare nella redazione dei report gemmologici (certificati) e che annovera al proprio interno un prestigioso Comitato Scientifico composto dagli analisti dello stesso laboratorio del Centro e presieduto da Alessandro Pavese, già direttore del Dipartimento di Scienze della Terra “Ardito Desio” della Università degli Studi di Milano dove è titolare della cattedra di mineralogia per il corso di laurea in Scienze Geologiche.

La Fondazione Gemmologica Italiana, avvalendosi di esperti analisti, organizza inoltre corsi rivolti ad appassionati e operatori del settore, su argomenti specifici e professionalizzanti (Analisi sul Diamante, Analisi sulle Gemme di Colore e Analisi sulle Perle) che portano al conseguimento del Diploma di Gemmologo Cisgem. Lo scorso marzo, una nuova convenzione con l’Università degli Studi di Milano consente agli studenti neo laureandi di preparare le loro tesi di laurea in Mineralogia utilizzando i laboratori e le competenze dei gemmologi CISGEM: al momento ci sono 3 studenti che stanno utilizzando questa opportunità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale