di


Cisgem-Federdettaglianti, un ciclo di seminari sulla gemmologia

Prosegue il ciclo di incontri organizzato da Cisgem e dalla Federazione Nazionale Dettaglianti Orafi Confcommercio nelle sedi territoriali dell’Ascom. Dopo Parma e Rieti, il corso di aggiornamento professionale in gemmologia approda a Ragusa, il prossimo 25 ottobre, nella sede Ascom di via Roma.

Diamanti, rubini, smeraldi, zaffiri: queste le pietre preziose su cui sarà incentrato l’incontro, tenuto da Antonello Donini e Maurizio Spoldi, rispettivamente responsabile Laboratorio e responsabile commerciale Cisgem. Il corso è finalizzato alla conoscenza delle gemme più importanti, della loro sintesi, di possibili imitazioni e trattamenti: in tale contesto è fondamentale l’uniformità di regole di nomenclatura e necessità di certificazione di diversi materiali gemmologici.

Vincenzo Buscemi

Ad aprire i lavori sarà Vincenzo Buscemi, coordinatore nazionale della Commissione Formazione della Federazione Nazionale Dettaglianti Orafi Confcommercio, con cui Cisgem ha stretto un accordo che ha ad oggetto un ciclo formativo su tutto il territorio italiano. L’iniziativa gode anche della sponsorizzazione di Fiera di Vicenza e della Camera di Commercio di Ragusa.

Grande successo di partecipazione è stato registrato durante i primi incontri. A Rieti, durante il corso organizzato dall’Associazione Provinciale Orafi sono state analizzate anche le proposte di regolamentazione normativa all’esame della Camera, alla presenza del presidente della Federazione Nazionale Dettaglianti Orafi Confcommercio Giuseppe Aquilino. Il Presidente Provinciale Enio Battisti si è dichiarato soddisfatto per l’ampia partecipazione dei soci, sottolineando come l’incontro rappresenti il preludio per un corso di aggiornamento più approfondito in materia gemmologica. Lo stesso ha preannunciato Sergio Umbrino, presidente della Federazione Orafi Ascom Confcommercio di Parma. «Abbiamo raccolto un tale successo – ha commentato Umbrino – che stiamo progettando di fare un ciclo ancora più intensivo e completo per il prossimo anno, vista la disponibilità mostrata da Cisgem».


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *