di


CIBJO al Political Forum on Sustainable Development

Gaetano Cavalieri: "Se le PMI si trovano a operare in svantaggio rispetto alla grandi aziende, non può esservi sostenibilità"

 

Dare potere alle persone, assicurare inclusività  e uguaglianza“, questo il tema dell’High Level Political Forum on Sustainable Development (HLPF), attualmente in corso a New York. Il Presidente del CIBJO Gaetano Cavalieri, è intervenuto ieri al panel del World Business Council for Sustainable Development , svoltosi nell’ambito del  Forum, ha sottolineato che occorre trovare soluzioni per aumentare il coinvolgimento di tutti gli attori del settore imprenditoriale, in modo particolare delle piccole e medie imprese, e rafforzarne le capacità  ai fini di uno sviluppo sostenibile.

Gaetano Cavalieri-min
Gaetano Cavalieri – presidente CIBJO

Una delle sfide da affrontare  per accelerare lo sviluppo sostenibile delle PMI nel settore della gioielleria e delle pietre preziose è mettere in condizioni queste piccole aziende di dimostrare di possedere i requisiti  necessari a operare attraverso pratiche commerciali responsabili e conformi a degli standard. Questo è un ostacolo che  spesso le pone  in svantaggio significativo rispetto a brand più consolidati sul mercato, “- sottolinea Cavalieri-  ” Questo aspetto fa sorridere perché, sebbene il giro d’affari sia dominato da un numero relativamente piccolo di grandi società e marchi, i numeri dell’occupazione e la proprietà aziendale sono in gran parte da attribuire a PMI, la maggior parte delle quali a conduzione familiare.”

All’apertura dell’HLPF  il  Segretario generale delle Nazioni UniteAntónio Guterres, aveva affermato che le persone del mondo chiedono “un rinnovamento che sia equo e corretto. Lo sviluppo non è sostenibile se non è giusto e inclusivo e l’aumento della disuguaglianza ostacola la crescita a lungo termine“.

CIBJO è presente al tavolo del Forum  in qualità di rappresentante del settore della gioielleria internazionale nel Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC), che è uno dei sei organi principali delle Nazioni Unite ed è l’organo principale per il coordinamento politico e il confronto su questioni economiche, sociali e ambientali, nonché per l’attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile. CIBJO è consulente speciale nell’ECOSOC già dal 2006 e nello stesso anno è entrato a far parte anche del Global Compact delle Nazioni Unite, la rete globale di aziende e organizzazioni che si impegnano ad allineare le loro strategie di business ai principi di base quali il rispetto dei diritti umani, lavoro, la salvaguardia dell’ambiente e la lotta alla corruzione.

www.cibjo.org


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA