di


Christopher Thompson Royds, un tuffo nel rinascimento

Le nature morte e le atmosfere botticelliane ispirano le creazioni del designer inglese


La natura ha da sempre ispirato le arti e neppure il mondo del gioiello se ne è sottratto. In un proliferare di bouquet più o meno realistici, spiccano invece le delicate creazioni di Christopher Thompson Royds.

Nato a Londra nel 1978, Christopher Thompson Royds si è laureato al Royal College of Art nel 2010 con un master in oreficeria, argenteria, metallurgia e gioielleria.

Adorabili per la loro ingenuità e grazia, le sue creazioni raccontano una natura gentile e varia. Nella collezione ‘Natura Morta’ il designer cattura la bellezza dei fiori, imprimendola in petali e steli in oro dipinto a mano che si intrecciano sul décolleté di fanciulle botticelliane.


O ancora in ‘Against Nature’ crea delle sculture floreali che si possono scomporre: staccando il fiore dello stelo, questo può essere indossato come pendente o orecchino, a seconda dell’oggetto.


Il suo lavoro è stato esposto a Tokyo, Monaco di Baviera e Londra, per citarne alcune, ed è rappresentato dalle principali gallerie – Galerie Marzee, Nijmegen, Louisa Guinness Gallery, Londra e Irene Belfi Gallery, Milano.

www.christopherthompsonroyds.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *