di


Chanel, dalla ceramica ai diamanti neri: le nuove collezioni

Gioielli inimitabili con pietre preziose e forme insolite, le linee declinate in platino ma anche oro bianco, giallo e rosa

Fiori, forme tondeggianti e linee morbide per le nuove collezioni Chanel. E mentre si rincorrono voci sulla prossima testimonial del segmento gioielli, la maison presenta al pubblico i nuovi prodotti. Una varietà pressoché infinita per la casa di moda fondata da Coco Chanel dove l’onice si abbina ai diamanti, la ceramica all’oro bianco e giallo e gemme preziose al metallo più puro.

La linea Camélie è il tripudio della natura: fiori, diamanti incastonati nell’oro bianco che creano forme articolate e importanti, ma anche fasce disponibili in diverse larghezze in cui a farla da padrone è soltanto il metallo prezioso, intarsiato come un ricamo.

Comète invece guarda agli astri, alle stelle, all’universo, dando nuova luce e brillantezza ad un firmamento da indossare. Collier semirigidi che portano al collo delle donne uno splendore autonomo, la classica eleganza che ha reso celebre il marchio Chanel nel mondo.

Come il nome già preannuncia, Baroque è la collezione dell’esagerazione, del colore, per gioielli destinati a serate in cui il must è stupire. Ideali su una mise semplicissima, i toni delle pietre preziose si abbinano all’oro con la maestria tipica degli artigiani della maison.

Ultra rappresenta la modernità, il futuro, dove alla preziosità del gioiello (diamanti, oro) si accostano materiali innovativi ed insoliti, come la ceramica, declinata nei toni del bianco e del nero, e perfettamente incastonata nelle maglie di bracciali, anelli e collier.

La collezione 1932 richiama il passato: linee rétro, forme vintage, fiocchi e sottili cascate di diamanti bianchi e neri creano un’immagine d’altri tempi. Un omaggio all’anno in cui Mademoiselle Chanel espose la sua prima collezione di Alta Gioielleria.

La linea Fidanzamento, infine. Non pezzi nuovi, ma una selezione delle nuove collezioni con l’indicazione dei gioielli più adatti a sigillare una storia d’amore.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *