di


Certificazione RJC per Unoaerre Industries

Lo storico gruppo aretino è il quarto membro italiano a raggiungere gli standard del nuovo Code of Practice del Responsible Jewellery Council

unoaer

Unoaerre Industries SpA ha ottenuto la certificazione del nuovo Code of Practice 2013 del Responsible Jewellery Council per lo stabilimento di produzione ad Arezzo. “È il quarto membro italiano a ricevere questa certificazione – spiega Ashish Deo, amministratore delegato del RJC -. Le nuove disposizioni del Cop 2013 affrontano questioni importanti per i nostri soci e le loro catene di fornitura. Siamo entusiasti di vedere i membri che hanno raggiunto i nuovi standard e ci congratuliamo con Unoaerre Industries SpA”.

La verifica della valutazione positiva è stata condotta da Simone Olma di Bureau Veritas Italia, una delle società di revisione  indipendenti accreditate dal RJC. “Unoaerre si impegna a svolgere la propria attività nel rispetto dei più elevati standard etici dal 1926 – ha commentato Luca Benvenuti, Cfo di Unoaerre Industries SpA. Siamo orgogliosi di aver raggiunto questa certificazione che riflette i nostri valori aziendali e garantisce il nostro impegno per il settore orafo. Condividiamo questo risultato significativo con tutti i nostri clienti”.

Unoaerre è un’azienda orafa nata a Arezzo nel 1926 dall’intuizione di Leopoldo Gori e Carlo Zucchi: il suo nome deriva dall’aver ricevuto, nel 1934, il primo marchio di fabbrica della provincia, registrato anche come marchio aziendale negli anni Cinquanta. Specializzata da sempre in fedi nuziali, l’azienda ha via via diversificato la propria offerta includendo linee di gioielleria in argento e di fashion jewelry.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *