di


Catturare i “momenti che contano” per vendere online

Lo studio di Ipsos per Google suggerisce come raggiungere le persone giuste al momento giusto in base ai tanti utilizzi della rete: divertirsi, imparare, informarsi e acquistare

Ipsos_Google_Moments that Matter - Article - IT-3

Sono quattro i momenti principali della “vita online”:  divertirsi, imparare, informarsi e acquistare. Individuarli e capirli a fondo consente alle aziende di raggiungere il proprio target in modo mirato, cioè le persone giuste, con il messaggio giusto, al momento giusto. Lo studio “Catturare i momenti che contano”, condotto da Google in collaborazione con Ipsos, ha analizzato le occasioni chiave per le aziende, perché identificano i momenti in cui vengono prese le decisioni e si definiscono le proprie preferenze.

In soli tre anni, il consumo dei media in modalità multi-schermo è aumentato del 500%, e il 90% degli utenti Internet passa da un dispositivo ad un altro per completare un acquisto, organizzare un viaggio o fruire di contenuti. In sostanza, più dispositivi significano più tempo trascorso online, e dunque più momenti che vanno oltre il semplice controllo dell’email o di cosa fanno gli amici. Questi momenti, oggi sempre più frequenti, sono generati da intenzioni e passioni, che spingono le persone a trovare ispirazione o cercare informazioni, a scoprire cose nuove e a prendere decisioni.

Questi momenti generano miliardi di “segnali”, ovvero informazioni rilevanti come il contesto (ad esempio, dove si trovano le persone, quale dispositivo stanno utilizzando o in che ora del giorno esprimono un determinato bisogno), ma anche l’intenzione (cioè cosa desiderano o di cosa hanno bisogno in quel momento). La combinazione di contesto e intenzione trasforma questi segnali in una vera e propria miniera d’oro per chi si occupa di marketing, perché offre maggiori opportunità di proporre contenuti pertinenti ed entrare in contatto con i consumatori in modo più significativo e mandando annunci pertinenti.

Ipsos_Google_Moments that Matter - Article - IT-5

Dagli appassionati di viaggi che cercano filmati per trovare l’ispirazione per la prossima vacanza a chi desidera rimanere al passo con gli artisti preferiti su YouTube, si tratta di momenti in cui gli utenti cercano e interagiscono con contenuti che amano. Un coinvolgimento crescente testimoniato da un incremento del 60% anno-su-anno del tempo di visualizzazione su YouTube, piattaforma sulla quale i brand hanno la possibilità di sfruttare le passioni che accomunano gli utenti (il 21% dei consumatori italiani ha affermato di aver scoperto nuovi prodotti o brand proprio guardando un video online).

Oppure, informarsi: Internet è la prima risorsa a cui ci rivolgiamo quando abbiamo bisogno di trovare qualcosa, come conferma l’87% degli utenti smartphone italiani. Solo il 10% dei consumatori italiani digita il nome di una marca o di un prodotto quando inizia le proprie ricerche online. Il potenziale è enorme: per facilitare la scoperta del brand e definire le preferenze sin dall’inizio del processo di acquisto, i brand possono attivare campagne attraverso la ricerca, video online e annunci display.

Infine, gli acquisti: sempre secondo i dati riportati dalla ricerca di Google, il 56% dei consumatori italiani che ha ricercato un prodotto dallo smartphone ha preso in considerazione di acquistare un brand che normalmente non avrebbe considerato, grazie a informazioni pertinenti, rese disponibili sul proprio dispositivo al momento della ricerca. E in più, il 54% ha finalizzato l’acquisto. I momenti “per acquistare” non riguardano solo gli acquisti online, ma anche gli acquisti effettuati in negozio. I clienti accettano infatti volentieri consigli istantanei che li aiutano a fare la scelta migliore. Un terzo degli utenti smartphone afferma che l’ultima volta che ha utilizzato il dispositivo in negozio, le informazioni trovate su un prodotto o un servizio sono state d’aiuto per scegliere cosa acquistare.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *