di


Cartier, prosegue il tour della Royal Collection

Prosegue il tour prezioso della Royal Collection di Cartier: presentata ufficialmente alla Biennale di Parigi a settembre, l’ultima collezione di alta gioielleria della maison ha fatto il giro del mondo in quattro tappe. Ultima in ordine di tempo, Dubai, che si aggiunge a Parigi, New York e Hong Kong. Dall’8 al 12 marzo la collezione è stata protagonista al Four Seasons Hotel, aprendo la sua esperienza nell’Emirato con una serata di gala per sole donne organizzata con il patrocinio dello Sheikha Manal Bint Mohammed Bin Rashid Al Maktoum.

Viracocha necklace, Royal Collection, Credit: Cartier
Viracocha necklace, Royal Collection, Éric Maillett © Cartier

Trasformato in un gemello del Palazzo di Versailles, il Four Seasons di Dubai ha accolto molti ospiti pronti a conoscere i gioielli preziosi della Royal Collection. Cinque le declinazioni principali della linea, tra diamanti, perle naturali, smeraldi colombiani, zaffiri del Kashmir e rubini del Mozambico. Fil rouge delle linee, il platino.

Anelli con zaffiro e diamanti, Royal Collection. Credit: Cartier
Anelli con zaffiro e diamanti, Royal Collection. Credit: Cartier

Reale per la qualità delle gemme, l’ispirazione del design, la perfezione del risultato. Una collezione eclettica, con pezzi unici che rappresentano una combinazione di rigore, curiosità e passione. Più di cento gioielli che illustrano l’esperienza di Cartier e il suo eccezionale “occhio”. Le pietre preziose rare e ricercate sono state scelte per la loro evidente bellezza e sensualità.

Tiare che diventano collier, collier con pendenti separabili, nelle creazioni di alta gioielleria si riscopre tutto l’ardire della maison: perle naturali, diamanti di infiniti tagli, che si combinano a volte con gli smeraldi colombiani (come nel collier Viracocha) o con i rubini del Mozambico, nel girocollo  Reine Makéda, indossabile come choker o come collana. Una sorta di pizzo indossato come una seconda pelle ammorbidisce la solennità di questo gioiello cerimoniale.

L'anello con diamante da 30,21 carati della Royal Collection, Éric Maillet © CARTIER
L’anello con diamante da 30,21 carati della Royal Collection, Éric Maillet © CARTIER

La purezza dei diamanti risplende nella linea in cui il protagonista assoluto, insieme al platino, è il diamante, una pietra da oltre 30 carati: un anello e un collier a reticolo cesellato che si chiude con una pietra a forma di aquilone. Nel gioiello finito non c’è traccia della gravosità della sfida: il risultato è una collezione leggera, morbida.

Royal collection, collier con pendente separabile © Cartier
Royal collection, collier con pendente separabile © Cartier

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *