di


Cartier: l’agilità della pantera tra oro, platino e pietre preziose

Il felino, simbolo della maison, continua a popolare le collezioni di alta gioielleria: spille, orecchini, sautoir e anelli con occhi di smeraldo e macchie di onice

La pantera fa la sua comparsa nell’universo della gioielleria nel 1914 con Cartier. Diventato con il tempo l’animale simbolo della Maison, ispira da sempre una collezione dai molteplici volti: fu Louis Cartier, da vero precursore, a domare il felino che Jeanne Toussaint, la sua più stretta collaboratrice, avrebbe da allora in poi prediletto. Bracciali, spille, orecchini, sautoir e orologi: tra oro, platino, pietre preziose e semipreziose la collezione Panthère continua a generare fascino.

Un tema che ritorna continuamente anche nell’attualità della maison e in svariate forme (a metà marzo, infatti, sarà commercializzato anche il profumo Panthère) e che si veste di accessori preziosi che evolvono continuamente. Ingredienti di lusso che seguono i movimenti del felino,  tra occhi di smeraldo o di granato tsavorite e  dettagli in onice.

Tridimensionale come nella spilla in oro giallo 18 carati ornata di occhi di granato tsavorite e naso di lacca nera o nell’anello che accoglie la pantera a riposo; oppure un motivo soltanto evocato, nell’anello in oro un occhio di granato tsavorite e macchie di lacca nera, dal vistoso diametro di 26,6 mm.

Avveniristico il collier con motivo pantera in oro bianco 18 carati, con pavé di diamanti ornato di occhi di smeraldo e naso d’onice su tessuto moiré nero. Il motivo pantera può essere indossato anche singolarmente come spilla. Occhi di granato tsavorite attraggono lo sguardo nel girocollo in oro giallo 18 carati con diamanti e lacca nera.

Il bracciale in oro bianco accoglie la testa del felino selvaggio, con occhi di granato tsavorite, naso di onice, macchie di lacca nera sulla testa e sulla coda. Sono 126 i diamanti che rendono preziosi gli orecchini con perno in oro bianco 18 carati, 2 occhi di smeraldo e 2 nasi di onice per entrambi gli orecchini.

In platino la coppia di orecchini ornati di diamanti, naso e anello d’onice, 2 occhi di smeraldo, lunghi 6 cm e larghi 2,8 cm. Alla Panthère amata da Louis Cartier è stata dedicata un’ampia sezione della mostra che si è chiusa pochi giorni fa nel Salon d’Honneur del Grand Palais di Parigi, ‘Cartier. Le style et l’histoire’, che ha esposto oltre 600 pezzi provenienti dalla Collezione Cartier e da collezioni private, istituzioni e collezioni museali francesi e straniere.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *