di


Carla Riccoboni segno, scrittura e ritmo

Tradizione e innovazione digitale si fondono nelle creazioni di quella che è considerata uno dei maestri del gioiello italiano contemporaneo

Designer e ricercatrice orafa originaria di Bassano del Grappa, pioniera dell’autoproduzione negli anni ’80, Carla Riccoboni è considerata uno dei maestri del gioiello italiano contemporaneo. Dal 1987, accanto all’insegnamento di Progettazione all’Istituto d’Arte di Venezia, si dedica alla creazione e commercializzazione delle sua collezione autoprodotta in piccola serie.

Segno, scrittura e ritmo sono le basi formali e il filo conduttore dei suoi gioielli, che sono realizzati sia con tecniche orafe tradizionali sia con tecniche digitali. Per la realizzazione delle sue collezioni ricorre spesso alla valorizzazione delle tradizioni del territorio vicentino. Nella collezione Alphabet degli anni ’80, ad esempio, sequenze di geometrie modulari di lettere dell’alfabeto si incastrano l’una con l’altra sulla base della tipica catena “agganciata”.

La produzione più recente invece parte dal ritrovamento e dal recupero di circa 2500 madreforme industriali appartenenti alla storia orafa vicentina del primo dopoguerra, che diventano la base per le sue sperimentazioni creative. Carla Riccoboni nel corso della carriera riceve importanti riconoscimenti, è oggetto di pubblicazioni e partecipa a numerose mostre, workshop e giurie di concorsi internazionali. I suoi pezzi oggi fanno parte di importanti collezioni museali.

www.carlariccoboni.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90