di


Business, seminari e premi al Singapore International Jewelry Expo 2013

Manca meno di una settimana alla rassegna asiatica: dal 4 al 7 luglio in vetrina gioielli e pietre di 180 espositori da 20 paesi del mondo

Premi, business, seminari di aggiornamento: questo e molto altro al Singapore International Jewelry Expo 2013. Manca poco più di una settimana all’avvio dell’evento asiatico, che si svolge dal 4 al 7 luglio a Marina Bay Sands. Oltre 180 espositori da oltre 20 paesi come Austria, Australia, Cambogia, Canada, Cina, Hong Kong, India, Indonesia, Israele, Italia (oltre 25 i nomi nella lista espositori), Giappone, Malesia, Myanmar, Polonia, Singapore, Sri Lanka, Taiwan, Thailandia, Turchia, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito, Stati Uniti e Sud Africa metteranno in vetrina gioielli, orologi, pietre preziose e componenti.

La fiera – aperta a tutti – è organizzata con lo spirito di un grande show, come si deduce dal tema della manifestazione, ‘L’incanto‘: oltre a consentire gli affari in un’area oggi sensibile agli acquisti di lusso, il Singapore International Jewelry Expo 2013 coinvolge il proprio pubblico attraverso l’organizzazione di un ricco calendario di eventi collaterali. Primo fra tutti, la coincidenza con la 20esima edizione della “Great Singapore Sale”: un periodo di sconti promozioni (iniziato lo scorso 31 maggio) che sarà attivo fino al 28 luglio. Durante questa finestra temporale, che include anche il SIJE, i turisti presenti a Singapore possono acquistare prodotti di numerose categorie merceologiche a prezzi vantaggiosi. Ai big spender, la Singapore Retailers Association destinerà un premio di 20mila dollari.

La partnership della rassegna asiatica con la Standard Chartered Bank consentirà inoltre ai possessori della carta di questo istituto di usufruire di ulteriori sconti. Con una spesa minima di mille dollari, per esempio, si avrà in omaggio un paio di orecchini con perle barocche della DeGem, del valore di 250 dollari. Ma il SIJE ha stipulato convenzioni vantaggiose anche per i possessori di altre carte, come la Priority Banking e la Preferred Banking World MasterCard: in palio una collana di perle barocche della DeGem (valore commerciale 800 dollari) con una spesa minima – nell’ambito di una singola ricevuta – di 3mila dollari.

Collana e orecchini DeGem in palio per i possessori di carte convenzionate

In entrambi i casi si potrà accedere al SIJE Grand Draw per partecipare all’estrazione di gioielli unici, come gli orecchini (del valore di 20mila dollari, prodotti da DeGem) con spinelli naturali e diamanti destinati al primo classificato; il secondo premio consiste in orecchini DeGem con perle Keshi dal valore di 2mila dollari; per il terzo posto sul podio, un anello del valore di 1000 dollari con calcedonio e diamanti.

I tre premi in palio al SIJE Grand Draw

A completare l’offerta del Singapore International Jewelry Expo 2013, un calendario di appuntamenti tecnici gestiti dal laboratorio GIA di Bangkok e dal Git. Giovedì, giorno di apertura, sarà la volta di un seminario sulle perle, tenuto da Nicholas Sturman, supervisore GIA Bangkok per il settore perle. Mentre le perle naturali una volta erano l’unico tipo di perla disponibile, gli esseri umani hanno, attraverso l’ingegno, realizzato diversi tipi di imitazione e coltivazione per soddisfare la domanda di mercato: l’incontro di approfondimento sarà incentrato sulle sfide quotidiane dei tester di laboratorio.

Venerdì 5  focus sulle perle coltivate in Vietnam, Filippine e Australia del Nord: a parlarne sempre Nicholas Sturman, che analizzerà le tecniche utilizzate per la dedurre la provenienza delle perle basandosi su una serie di minuscole differenze ambientali. Lo stesso giorno seminario su “Come comprare e vendere pietre colorate con maggiore fiducia”, tema che sarà presentato da Pornsawat Wathanakul, Direttore del GIT. La sua presentazione si concentrerà sulle informazioni di carattere generale sulle pietre colorate per aumentare le vendite.

Sabato 6 luglio sarà tempo di rubini: Thanong Leelawatanasuk, a capo del Gem Testing Laboratory del GIT, presenterà la capitale mondiale dei rubini, la Thailandia: trattamenti e criticità di una gemma preziosa. Tutti i giorni, inoltre,  Patrick Fernandez, Direttore Tecnico di Pacific-Tec Scientific Pte Ltd, mostrerà il funzionamento degli analizzatori di metalli preziosi, inclusa la tecnica della fluorescenza a raggi X (XRF) mostrando un nuovo strumento portatile, facile da usare, non distruttivo e affidabile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *