di


Buon compleanno a Graziella Buoncompagni

In occasione del festeggiamento il presidente Gianni Gori ha presentato gli scenari di Graziella Luxury e di Graziella Green Power.

Graziella Buoncompagni
Graziella Buoncompagni

Il mondo di Graziella Group ha visto la partecipazione di oltre trecentocinquanta ospiti in occasione del compleanno di Graziella Buoncompagni, l’imprenditrice che nel 1958 ha avviato la propria attività orafa. Un appuntamento ormai irrinunciabile per questa azienda che da piccola attività artigianale è oggi tra i leader nel mercato internazionale dei prodotti di lusso con le sue realtà: Graziella Luxury; Graziella Real Estate, edilizia sostenibile; Graziella Food&Relais, ospitalità; Graziella Smart Technology, illuminazione e domotica; la Fondazione Graziella – Angelo Gori Onlus attiva in progetti di beneficenza, e Graziella Green Power impegnata nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, tra i principali produttori italiani di energia solare che contempla anche lo sviluppo dell’eolico e delle biomasse, per la quale il 2015 ha rappresentato un anno importante soprattutto per il settore geotermico giacché lo scorso luglio il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato un progetto sperimentale che porterà alla realizzazione di una centrale geotermica, la prima in Italia, a completa compatibilità ambientale e con assoluta assenza di emissioni. “La Green Power – ha detto Gori – è un’azienda di cui andiamo fieri: da Arezzo stiamo rinnovando il panorama italiano delle energie rinnovabili ed ecocompatibili”.

Presente l’intero gruppo aziendale, dai dirigenti ai dipendenti, tutti insieme come una grande famiglia, compreso l’artista Pupo, in veste di ospite e di amico.

Pupo con Graziella Buoncompagni
Pupo con Graziella Buoncompagni

Nell’occasione, il presidente Gianni Gori ha salutato le componenti della holding, tracciando un bilancio dell’ultimo anno e illustrando con ottimismo i nuovi scenari in vista del 2016.

Il Presidente Gianni Gori
Il Presidente Gianni Gori

Il nostro punto di forza è sempre stato rappresentato dalla capacità di individuare nuovi mercati in tutto il mondo, riuscendo così a consolidarci come leader indiscussi nel settore orafo in numerosi Paesi dell’Africa, del Medio Oriente e dell’ex Unione Sovietica. – ha spiegato Gori – Molte di queste aree, purtroppo, hanno vissuto un 2015 difficile a causa di guerre e svalutazioni monetarie che, inevitabilmente, hanno inciso negativamente sull’economia. Questa situazione ha però rappresentato per Graziella un ulteriore stimolo per rinnovare le produzioni e per continuare a ricercare ulteriori scenari internazionali, tenendo viva la mission che le ha permesso di diventare una delle aziende orafe aretine con il maggior numero di dipendenti e attiva in svariati settori”.

Un momento della festa aziendale
Un momento della festa aziendale

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *