di


Bulgari riapre in via Montenapoleone e rende omaggio al design milanese

Bulgari riapre la boutique milanese di via Montenapoleone 2, completamente rinnovata secondo i canoni estetici sviluppati dall’architetto Peter Marino ma conservando l’inconfondibile stile che accomuna tutte le boutique Bulgari del mondo.

Negozio Bvlgari Montenapoleone

Tavolo di Paolo Buffa, sedute di Ico Parisi, librerie e tavoli di Mangiarotti, counter espositivi ispirati alle opere di Carlo Scarpa, lampadari di Giò Ponti degli anni ’60 (di committenza privata e originariamente prodotti per Villa Namazee a Teheran, parte di una serie riacquistata da Bulgari per gli arredi dei negozi di Milano e New York.) Tutti originali e graffati gli arredi scelti per uno spazio più che scenografico arricchito finanche da un giardino d’inverno in marmo Lasa lavorato a mosaico innestato su marmi Bois Jourdan e porfido, un disegno che si prolunga dal pavimento alla parete di fondo. E poi il vetro, diafano e delicato.

280mq di solo spazio vendita su di un unico piano con rimandi ai grandi nomi del design e dell’architettura milanese degli anni ’30, primo fra tutti Piero Portaluppi, autore di Villa Necchi Campiglio, capolavoro urbano dell’architetto milanese, che rivive nella boutique attraverso i soffitti e le imponenti pareti divisorie con motivo a losanga che si ritrova anche sulla facciata dello store Bulgari di 5th Avenue a New York.

Nel mezzo la maestosa installazione floreale dell’artista giapponese Azuma Makoto.

www.bulgari.com

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA