di


Bulgari: il New Curiosity Shop ospita Serpenti art exibition

Non chiamatelo negozio e neppure boutique, il New Curiosity Shop è una wunderkammer che catalizza lusso, arte, cultura e unicità di ieri e di oggi.

In questo luogo delle meraviglie, l’animale prediletto di Bulgari, il serpente, è stato celebrato il 16 maggio scorso con un nuovo allestimento a tema, il “SERPENTI ART EXHIBITION”, dove lo snake si è lasciato ammirare in mille e una sinuose evoluzioni.

Sulle orme della mostra SerpentiForm, allestita a Roma, Singapore e Tokyo nel 2016 e 2017, in Via Condotti si è stati testimoni di una osmosi di creatività e creazioni che ha contaminato l’intero spazio.

Una serata esclusiva che ha visto la partecipazione di Jean-Christophe Babin, Amministratore Delegato di Bulgari con Lucia Boscaini, Brand e Heritage Curator di Bulgari, e degli artisti Wu Jian’an, David Aaron Angeli e Jim Starr, le cui opere, assieme a molte altre, resteranno in mostra presso la boutique fino a fine ottobre.

Wu jianu, Jean Christophe, Babin_Lucia-Boscaini_David-Aaron-Angeli_Jim-Starr-
da sx, Wu jian’an, Jean Christophe Babin, Lucia Boscaini, David Aaron Angeli, Jim Starr

Tra i lavori esposti, Fornasetti ha firmato il tappeto in lana e seta “Amiamo il Serpente”, giocosa rivisitazione del serpente tentatore. È invece di Philip Taaffe l’”Abstract Painting”, mentre la forza primigenia della natura è protagonista delle due opere “Snake Mirror” e “Fauteuil serpent” di Niki de Saint Phalle. Alle pareti le creature di Joana Vasconcelos, “Electra e White Snake” appaiono in forma di due sculture in ceramica celate sotto una “pelle” in tessuto lavorato all’uncinetto, una personale interpretazione della muta; sono poi frutto del connubio tra la tradizione dei maestri vetrai di Murano e della tecnologia le atmosfere gotiche di “East of Eden” di Mat Collishaw.

Joana Vasconcelos-min
Electra e White Snake

Ma protagoniste di spicco dell’allestimento sono due opere dell’artista cinese Wu Jian’an che ha realizzato in esclusiva per Bulgari, ricorrendo alla tecnica del paper cut, “Two great snakes compete for a pair of beautiful butterfly wings”, che ferma un momento della lotta fra due serpenti che si contendono le ali di una farfalla, soggetto quest’ultimo che si ritrova anche nella seconda opera dove lo scheletro di un serpente si intreccia ai palchi di un cervo riflettendo sullo specchio una struttura che ricorda appunto una farfalla. È il concetto di trasformazione associato al serpente.

Two great snakes-min
Two great snakes compete for a pair of beautiful butterfly wings

Al New Curiosity Shopn è possibile anche interagire proiettando una propria creazione Serpenti Bulgari sul banco all’ingresso che diventa  schermo grazie a un dispositivo dedicato.

Una curata selezione di bracciali-orologio Serpenti della collezione Heritage di Bulgari ha completato l’incanto.

Altre opere a tema saranno in mostra nel vicino negozio Bulgari di Via Condotti 10 in un ideale fil rouge fra i due punti vendita della Maison.

www.bulgari.com

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *