di


Bulgari e il David di Donatello

Chi ha visto in tv la serata dedicata alla 55esima edizione del premio David di Donatello per il cinema italiano avrà notato un David in splendida forma e in veste preziosa. Infatti Bulgari è tornato a realizzare quel David assegnato da Margherita Buy al vincitore della categoria “Migliore Regista” nella persona di Daniele Luchetti per “La nostra vita” la sera del 6 maggio su Rai Movie. Quest’anno il David Bulgari completamente rivestito in oro pesa circa 400 gr, è alto circa 21 cm e posa su una base di marmo rivestita in malachite.

david_donatello bulgari_2011_daniele_luchetti

Bulgari ha una grande storia legata al cinema e ai David di Donatello, fin dalla sua nascita nel 1956 con la prima riproduzione in oro della prestigiosa statua. I premi consistevano sia in un calco dorato in scala ridotta del David di Donatello originale sia in una targa d’oro con l’immagine della medesima statua incisa in rilievo.

I premiati della prima edizione della kermesse dedicata al cinema italiano furono Vittorio De Sica, Walt Disney e, in qualità di miglior attrice protagonista, Gina Lollobrigida in “La donna più bella del mondo”.

Nel corso delle edizioni seguenti molti attori, registi e produttori, fra i quali Federico Fellini Laurence Olivier, Marlon Brando e Jean Gabin oltre a Ingrid Bergman, Elizabeth Taylor e Anna Magnani, furono premiati con la prestigiosa statuetta creata da Bulgari.

Marilyn Monroe, invece, fu premiata nel 1958 con la targa Donatello come migliore attrice straniera nel Principe e la ballerina, diretto da Laurence Olivier. Nel 2004, per la quarantottesima edizione del premio, Bulgari realizzò due “David Speciale” e una targa, attribuiti rispettivamente al regista Steven Spielberg, al produttore Goffredo Lombardo e all’attore Peter Falk. Nell’anno seguente Bulgari realizzò altre due “David Speciale” attribuiti a Carlo Azeglio Ciampi, allora presidente della Repubblica Italiana e all’attore Tom Cruise.

Quest’anno Bulgari è stato doppiamente protagonista: attraverso la realizzazione del premio “David di Donatello” al Migliore Regista e con le numerose attrici che durante la serata hanno scelto di essere ambasciatrici del suo stile, indossandone le straordinarie creazioni: Isabella Ragonese, Claudia Potenza, Serena Autieri, Barbara Bobulova, Anna Foglietta, Milena Mancini.

Bulgari e il cinema

Una presenza, quella di Bulgari, all’interno del mondo del cinema, che vanta numerose ed importanti testimonianze. Le creazioni Bulgari entrano sempre più spesso nelle scene di film destinate a restare nella memoria: Robert De Niro che in “Casinò” conquista una Sharon Stone estasiata di fronte ad uno spettacolo di gioielli, Tom Cruise, affascinante ladro di una straordinaria collana in “Mission Impossible”  e le scene de “L’ultimo Bacio” che vedono Stefania Sandrelli protagonista nello storico negozio di via dei Condotti, sono solo alcuni esempi del sodalizio tra il cinema ed il gioielliere. Ma Bulgari è protagonista anche quando il cinema celebra se stesso.

Appuntamenti esclusivi come la Mostra del Cinema di Venezia, Festival Internazionale del Film di Roma, la cerimonia degli Oscar, Festival di Cannes (in cui Nicole Kidman ha indossato un vestito sorretto da una collier Bulgari in oro, preziose pietre colorate cabochon e perle South Sea), i Golden Globes (in cui Julianne Moore ha indossato un abito sorretto da una collana Bulgari in oro giallo e diamanti) e molti altri sono diventate occasioni importanti per far risplendere i pezzi unici delle collezioni Bulgari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *