di


Bubble, la passione di Corum per gli orologi oversize

Due edizioni limitate con motivi ispirati alla Op Art e un modello realizzato in collaborazione con Paist che celebra l’amore per la musica

Corum_OpArt

Nel 2000 Corum presentava per la prima volta Bubble, l’orologio oversize caratterizzato da un vetro ancora più grande, così radicale da essere diventato un must dell’orologeria del nuovo millennio. Oggi, dopo esattamente quindici anni, Bubble ritorna in grande stile con due nuovi modelli che si aggiungono alla serie Op Art, lanciata quest’anno, confermandosi così come una delle principali creazioni di Corum (alla linea la maison ha dedicato il sito www.corum.ch/bubble).

Con ben 8 mm di spessore il suo vetro zaffiro è uno dei più grandi sul mercato e, come una vera e propria lente, ingrandisce e al contempo distorce il quadrante. Due nuovi design nati grazie alla collaborazione con il designer industriale Nicolas Le Moigne, i cui motivi si ispirano alla Op Art (contrazione di Optical Art), la corrente nata dal genio dell’artista francese di origini ungheresi Victor Vasarely, gli stessi motivi statici che danno vita a movimenti illusori, a prospettive sorprendenti e contraddittorie, in un linguaggio che  Le Moigne ha voluto riprendere ottimizzando effetti 3D su scala estremamente ridotta.

Corum_orologio Opart brown

Nel Bubble Sphere2 il quadrante è stato disegnato come una sorta di continuazione del vetro zaffiro a forma di cupola e crea l’illusione di una sfera nella sfera. Le linee agili che attraversano vetro e quadrante sono parte integrante di questo effetto ottico.
Grazie al quadrante che rievoca uno sfondo simbolico e ricco di rilievi, il secondo modello della serie Op Art ci conduce invece lungo un perfetto alternarsi di salite e discese: è agli effetti di ombre e avvallamenti, che richiamano la superficie increspata dell’acqua, che si deve il nome Bubble Drop.

A queste versioni Op Art dal fascino inconfondibile saranno dedicate solo due edizioni limitate, ciascuna composta da una serie esclusiva di 350 esemplari. Il primo modello si caratterizza per il quadrante in ottone con cassa rivestita in PVD di colore blu e lancette della stessa tonalità trattate con Super-LumiNova. Gli stessi materiali sono stati impiegati per il secondo modello, interamente rivestito in PVD marrone, le cui lancette seguono questa scelta monocromatica che contrasta con il quadrante. Per entrambi i modelli è stato scelto un cinturino in gomma con rivestimento esterno in pelle e fibbia di colore a tono con la finitura della cassa.

Corum_orologio Opart

Ma in casa Corum c’è anche un’altra novità legata alla linea Bubble, realizzata in collaborazione con Paiste, marchio di riferimento nel mondo della musica (produce da oltre un secolo piatti per batteria). I due brand condividono gli stessi valori e possono a buon diritto definirsi “il meglio della Svizzera”: dall’unione delle loro forze è nato un orologio il cui quadrante è l’esatta miniatura di un piatto per batteria. Come tutti i piatti Paiste, ogni quadrante è lavorato a mano, rendendo unico ogni esemplare. Per sottolineare e farlo risaltare al meglio sullo sfondo della cassa è stato scelto un look total black per tutti gli altri elementi dell’orologio: dalla cassa in acciaio inossidabile trattata con PVD nero, al cinturino in gomma rivestito di pelle di vitello nera opaca.

Corum_Bubble Paiste


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *