di


Brand Finance Italy, Gucci cresce e arriva al terzo posto

Tra i marchi di moda nella top ten della tradizionale classifica anche Prada e Armani. I 50 maggiori brand italiani valgono 94 miliardi di euro

gucci_BOUTIQUE-min

È quello che è cresciuto di più in un anno ed è svettato così fino al terzo posto della classifica Brand Finance Italy 50: Gucci è passato da un valore monetario di 5 miliardi (2016) a quota 6,1 miliardi (2017) e si è aggiudicato il podio nella lista di brand periodicamente pubblicata dalla società leader di consulenza strategica e valutazione degli asset intangibili (che pochi mesi fa ha pubblicato la classifica mondiale). Il marchio di moda appare subito dopo Eni (oltre 10 miliardi) ed Enel (6,4 miliardi) ed è il primo del segmento lusso: nella top ten, altre due case di moda, Prada (nono posto, con  3,3 miliardi) e Armani (decimo,  3 miliardi).

Brand Finance ha analizzato centinaia di brand italiani basandosi su bilanci e dati di marketing disponibili a novembre 2016, per stilare la classifica dei principali brand ordinati per valore monetario e per la forza con la quale influenzano le scelte dei clienti. In generale, le 50 maggiori marche italiane valgono 94 miliardi di euro, con le prime dieci che valgono oltre metà dell’intera classifica. La moda è in cima per valore.

Brand Finance Italy_top Ten-min

Al dodicesimo posto si trova Bulgari (in salita di due posizioni rispetto al 2016), seguito da Salvatore Ferragamo che scende dalla 19esima alla 20esima posizione, mentre salgono Bottega Veneta e Moncler (21esimo e 22esimo). Grande scalata di Versace oggi alla posizione numero 26 mentre nel 2016 era al 35esimo.Più giù di qualche posto Dolce&Gabbana (dal 30esimo al 24esimo), Valentino (dal 36esimo al 37esimo), United Colors of Benetton (che perde 11 posizioni, oggi è al 43esimo) e Miu Miu (dal 44esimo al 45esimo).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *