di


Boucheron torna al passato e arricchisce la collezione Serpent Bohème

Simbolo di protezione e di eternità, l’animale stilizzato fu disegnato per la prima volta nel 1876  da Frédéric Boucheron per la moglie Gabrielle

Ancora una collezione di gioielli dedicata al serpente: Boucheron torna su un simbolo caro alla maison per questa linea di gioielli divisi tra l’oro bianco e l’oro giallo, sempre con la lucentezza dei diamanti. Spirito di protezione e simbolo di eternità, il metallo prezioso delicatamente scolpito e levigato esalta la brillantezza delle pietre.

Con Serpent Bohème la maison torna al passato: la collezione fu creata da Frédéric Boucheron nel 1876 per la moglie Gabrielle, per proteggerla ogni qual volta si allontanava per lavoro. L’iconica linea incarna così da oltre un secolo amore e felicità eterna.

Stilizzato, il serpente si presenta come un motivo a goccia esaltato da un pavé di diamanti. L’estetica sottile della linea rappresenta il serpente sempre in senso figurato: l’oro del gioiello è  finemente scolpito dagli artigiani orafi della Maison a simboleggiare l’animale grazie a un savoir faire tramandato da secoli.

Nel bangle il serpente si arriccia su se stesso e rappresenta in modo forte l’animale dai poteri protettivi: la morbidezza della maglia viene raggiunta grazie al lavoro dei gioiellieri che usano la loro abilità per scolpire gli elementi di raccordo. Il gioiello così adorna delicatamente il polso e accompagna chi lo indossa nella vita di tutti i giorni.

Considerato come il pezzo principale della collezione Boucheron, Serpent Bohème dura nel tempo grazie ai suoi quattro codici immutati: la catena contorta, il motivo a goccia, le perline d’oro e il nido d’ape.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *