di


Tonino Boccadamo: “Ecco la mia Cina”

Un successo annunciato che nei prossimi tre anni prevede l’apertura di 60 store monomarca in Cina e 20 nelle Filippine

È cresciuta molto, con grandi cifre, nonostante le complessità dei mercati. La sua è una storia d’impresa da prendere ad esempio con un boom esploso anche nell’internazionalizzazione.

Lo store di Wuhan all' interno dell' International Plaza

Lo store di Wuhan all' interno dell' International Plaza

lo staff dello store di Wuhan

lo staff dello store di Wuhan

Lo store di Wuhan

Lo store di Wuhan

Loading image... Loading image... Loading image...

E, mentre la Cina continua l’escalation alla conquista dei mercati di tutto il globo, Boccadamo conquista la Cina.

Lo store di Shenzen

Lo store di Shenzen

Lo store di Shenzen -min
Lo store Boccadamo di shenzen-min
Loading image... Loading image... Loading image...

Un gioco delle parti che vede il brand accostarsi sempre più alla cultura asiatica, non per ibridarsi ma per rafforzare l’immagine del proprio stile italiano e, dopo la recente inaugurazione del primo showroom B2B di Shenzhen, eccolo tagliare un altro nastro, questa volta all’interno dell’International Plaza Shopping Center di Wuhan (Cina Centrale), polo commerciale della Cina Centrale, e un altro ancora alle porte di Pechino, all’interno del  Li Xing Department Store.

Andrea Staffoli, International Development Manager taglia il nastro al Li Xing Department Store

Andrea Staffoli, International Development Manager taglia il nastro al Li Xing Department Store

Andrea Staffoli con due popolari influencer cinesi

Andrea Staffoli con due popolari influencer cinesi

Il mall che ospita lo store Boccadamo di Hangzhou

Il mall che ospita lo store Boccadamo di Hangzhou

Il tipico colore arancione Boccadamo

Il tipico colore arancione Boccadamo

Lo staff a lavoro

Lo staff a lavoro

Loading image... Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Strategie di un successo annunciato che si propaga a macchia d’olio, anche, in Oriente, grazie al Made in Italy e alla capacità di rinnovarsi. Quindi altre nuove tappe, nelle Filippine, con una boutique all’interno del SM City North EDSA, grande mall center nel distretto di Quezon City, a Manila, e all’interno del Venice Grand Canal Mall a Taguig City.

Lo store all'interno del mall SM City North EDSA

Lo store all'interno del mall SM City North EDSA

Lo staff dello store di Quezon City

Lo staff dello store di Quezon City

Nella città di Taguig, zona metropolitana di Manila, il Venice Grand Canal Mall

Nella città di Taguig, zona metropolitana di Manila, il Venice Grand Canal Mall

Venice Gran Canale All

Venice Gran Canale All

Loading image... Loading image... Loading image... Loading image...

Avevo 18 anni, era il 1978 quando, per passione e spirito d’avventura, iniziavo a fare le mie prime creazioni. Mai avrei pensato di diventare quello che oggi sono. Ma ho sognato e, come si dice, a volte i sogni si avverano. Oggi posso condividere con tutti uno dei sogni più belli e importanti della mia vita: il nome Boccadamo che si afferma nel mondo.” Ha dichiarato con evidente soddisfazione Tonino Boccadamo, founder dell’azienda che dai primi anni ’80 opera con successo nel panorama orafo-argentiero internazionale.

Le sue pedine si muovono sulla scacchiera del gioiello moda creando un nuovo immaginario nel pubblico cinese. Nessuna ibridazione tra culture diverse ma creazioni dalla forte identità che conservano la memoria della propria terra. Un lungo e appassionante percorso costellato da mosse azzeccate, dalle scelte dei testimonial che negli anni hanno prestato il volto all’azienda: Debora Caprioglio, Rossella Brescia, Edelfa Chiara Masciotta, Michela Coppa, il campione olimpico Massimiliano Rosolino, al design supporto della propria creatività.

Bijoux come veicoli di eleganza capaci di parlare linguaggi sempre differenti, ma anche orologi che evocano i medesimi valori identitari, risultato di uno stravolgimento aziendale che, nell’estate del 2016, ha presentato la “Boccadamo Time”, la prima linea di segnatempo da polso, per lui e per lei.

A Tonino Boccadamo chiediamo: nell’ottica di espansione all’estero, quanto è ancora importante il mercato italiano?

“Il mercato italiano resta il core del nostro business. Con circa 1400 concessionari autorizzati presenti in tutta Italia, rivenditori esclusivisti, perché rispondenti a criteri selettivi ben precisi, è innegabile che la Boccadamo continui a guardare a loro con particolare riguardo. Con molte gioiellerie, inoltre, è instaurata una partnership ventennale, dimostrando come queste attività abbiano investito sul nostro brand sin dall’inizio, dandoci fiducia e aiutandoci a crescere grazie alla loro professionalità e passione. Il mercato estero è stata una naturale evoluzione. Essere ambiziosi è fisiologico quando si crede fortemente nel proprio lavoro, la bravura sta nell’individuare il segmento di clientela più in linea con il nostro brand.”

Quali sono le strategie ideali ad intercettare il cliente asiatico e soprattutto in cosa si differenzia da quello italiano?

“Con molta onestà devo dire che è stato il cliente asiatico a cercare Boccadamo, presentandoci un accordo che prevede, nei prossimi tre anni, l’apertura di 60 store monomarca in Cina e 20 nelle Filippine. Il design che proponiamo, gioielli dall’estetica curata ma indossabili in ogni occasione, unito alla garanzia del Made in Italy sono stati due fattori di attrazione decisivi. Non è da trascurare la fascia di prezzo in cui ci inseriamo, all’interno della quale la concorrenza tra i brand che operano in Asia è minore, rispetto al mercato italiano. Il cliente asiatico ci identifica come una novità assoluta, mentre quello italiano è più difficile non tanto da conquistare, quanto da fidelizzare.”

Le prossime novità?

“Senza dubbio la maggiore riguarda il lancio di un nuovo marchio, Bottega Boccadamo. Si tratta di un progetto con cui andremo a valorizzare ancora di più l’artigianato della maison ed il nostro homemade, con una linea composta da pezzi unici in argento, ideati e prodotti interamente all’interno della nostra azienda, dalla forte caratterizzazione manuale e stilistica che fa ricorso alla tecnica della micro-pittura, a cui si aggiunge l’uso di pietre e perle naturali. Qualcosa di diverso rispetto a quanto ha identificato Boccadamo fino ad oggi. Il pubblico conoscerà questa nuova linea a Settembre e sarà una vera rivoluzione.”

www.boccadamo.com

 


3 commenti

  1. Testani Maurizio says:

    Questa è una ulteriore prova di come la grande passione ed il lavoro possano alla fine portare al successo e ricompensare i tanti sacrifici fatti.
    Grande Tonino.


  2. Rosetta Attento says:

    Splendida la Bottega Boccadamo!
    A Settembra a Roma ?
    Gioielli “ Pieni d amore e di bellezza!
    Io li chiamerei così!


  3. Antonio Moretta says:

    Tonino, provo un piacere grandissimo nel leggere le lodi alla tua affermazione, so quanto sacrificio c’è dietro, ma mi rendo anche conto che il ripagamento è rilevante e meritatissimo. Ora bisogna mantenerlo e questo sarà un pò piu difficile ma da uno che ha scalato l’Everest nelle tue condizioni io sono certo che saprà ancora volare alto. Buona sorte amico mio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA