di


Blancpain in prima fila contro la distrofia muscolare di Duchenne

Il brand ha offerto all’asta monegasca della RM Auctions la Lamborghini Gallardo con cui il presidente ha vinto un campionato amatoriale

Un’asta per sostenere l’associazione monegasca per la lotto contro la distrofia muscolare di Duchenne: vi ha preso parte il marchio Blancpain che ha offerto la Lamborghini Gallardo LP600 GT3, con cui il presidente e amministratore delegato del gruppo Marc A. Hayek ha vinto la gara Amateur-Class championship agli ADAC GT Masters Series del 2011. Il brand ha collaborato all’evento insieme al sito classdriver.com e la RM Auctions: la vettura è stata battuta al Grimaldi Forum per 155mila euro. La cifra, incluse le commissioni d’asta, sarà interamente devoluta all’organizzazione benefica.

Blancpain è stato il primo produttore di orologi di impegnarsi a sostenere l’Associazione di Monaco contro la Distrofia Muscolare, guidata da Luc Pettavino: negli ultimi dieci anni, la Manifattura di Le Brassus ha aiutato l’AMM attraverso la partecipazione a diverse attività, dal primo progetto “Monthematic” dell’inizio degli anni Duemila all’ultima asta Only Watch del settembre 2011. Ha sostenuto l’evento di sabato anche il Principe Alberto II di Monaco. “Aiutare ogni bambino, adolescente e giovane adulto affetto da distrofia muscolare di Duchenne è quello su cui tutti noi dobbiamo puntare – queste le motivazioni espresse congiuntamente dalla manifattura e dall’organizzazione -. Da oltre un decennio, Blancpain sostiene l’Associazione e rinnova il proprio impegno per questa causa. Grazie al suo fedele partner, l’Associazione ha potuto sviluppare una visione a lungo termine e finanziare la ricerca per trovare un trattamento utile alle 250mila persone affette da questa patologia“.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *