di


Bijoux, al via domani. Tra le novità più attese l’area Tendenze

L’evento di Macef in calendario da giovedì a domenica presenta un layout più funzionale. Torna anche il concorso The Best of Bijoux

Count down di poche ore per Bijoux, l’evento di Macef Milano che apre i battenti domani nell’ormai apprezzata collocazione giovedì-domenica. L’attesa è tanta grazie ai numerosi eventi organizzati nell’ambito della rassegna, come The Best of Bijoux, il concorso organizzato in collaborazione con Preziosa magazine e destinato agli espositori. Per gli operatori in visita, invece, non c’è che l’imbarazzo della scelta: in scena infatti un nuovo layout più funzionale, con una suddivisione in aree tematiche in grado di facilitare i percorsi di visita.

Tra queste, all’interno dei padiglioni di Bijoux, la Trend Area ideata e realizzata da Rita Spaggiari e Tini Bagattini, con il coordinamento dell’architetto Valeria Randazzo, che riassume le tre principali mode di stagione, ricreando tre ambienti arredati con i prodotti di design in mostra a Macef e corredati dalle migliore proposte dei designer di Bijoux. Il tema che accompagna la primavera-estate 2013 è Stili di vita (Pad. 11- G01).

Per sottolineare ancora una volta lo stretto legame tra il design da vivere e quello da indossare, l’area ricrea un’abitazione immaginaria, composta da un’elegante sala da pranzo, un coloratissimo salotto e un rigoglioso terrazzo. All’interno di queste tre situazioni, gioielli e accessori che descrivono tre personalità, tre modi di essere, tre stili che possono convivere a seconda del luogo, della situazione e dell’ora del giorno, e che rappresentano le tre principali tendenze del bijoux della prossima stagione calda, riassumibili con pochi – iconici – termini: Intramontabile, Naturalmente, Senza Frontiere.

INTRAMONTABILE – LA CURA DEL DETTAGLIO E LO STILE SENZA TEMPO
La sala da pranzo ha il compito di accogliere lo stile senza tempo, fatto di ricercatezza ed eleganza. Il minimalismo è bandito, e lascia spazio a una leziosa ricerca del di più, del tocco di classe. Il romanticismo retrò è il primo attore, ma viene rielaborato in chiave moderna, grazie all’uso di materiali innovativi o alla reinterpretazione del classico. Un esempio, le perle. Protagoniste indiscusse dell’estate, sono rilette con ironia: abolito il filo singolo, via libera all’esagerazione, con collane e bracciali che sembrano cascate, multi-fili di lunghezze, colori e dimensione diverse all’interno di uno stesso bijoux, chiusure macro e spesso spiritose. Anche l’abito più semplice ne risulta trasformato, personalizzato, esaltato. Anelli, bracciali, broches, collier e pendenti: l’importante è che siano macro e dall’aspetto prezioso. Una nota particolare va al ritorno delle spille, dimenticate per decenni e ora sul punto di tornare a fare grande – letteralmente – mostra di sé. Ricche e smaccatamente evidenti si portano non più necessariamente sul bavero, ma anche più alte e laterali, quasi all’altezza della spalla.

NATURALMENTE – LA NATURA COME LABORATORIO DI IDEE
Un terrazzo fa da sfondo ai gioielli e agli accessori che, per forma o composizione, si ispirano alla natura. Tra un vaso e una gabbietta per gli uccellini compaiono bijoux tanto ricercati da essere spesso dei pezzi unici. Legni, coralli, pietre e minerali. Tutto ciò che si trova in natura diventa materiale da cui ricavare bracciali, collane, orecchini e accessori con l’incredibile capacità di stupire. Gli elementi naturali vengono scomposti e ricomposti, spesso abbinati a dettagli plastici o innovativi, in un voluto – quanto forte – gioco di contrasti. Protagonista della stagione è il legno, spesso sfruttato come fosse una pietra e incastonato nel metallo. Rientrano in questa tendenza anche le cromie mimetiche che hanno conquistato le ultime passerelle: bianchi, beige e colori della terra. Via libera all’effetto camouflage (ottenuto anche in versione preziosa con l’abbinamento di quarzo fumé, smeraldo verde brillante e turchesi verdi) e alle lavorazioni animalier del metallo.

SENZA FRONTIERE – LA BELLEZZA NON HA REGOLE, NÉ CONFINI
Un salotto dal sapore hippy, colorato, pieno di oggetti che raccontano la storia di chi lo abita. Gioielli e accessori hanno la capacità di personalizzare, di spiegare al mondo, e senza usare le parole, chi si è o si vuole essere. Per farlo, bisogna osare. Prendere spunto da più realtà, anche molto lontane tra loro, per poter raccontare le mille sfaccettature che fanno parte del carattere di ognuno. Colori innanzitutto. E poi materiali insoliti, forme esasperate o spiritose, abbinamenti volutamente contrastanti, oggetti ad alto contenuto ironico. Un vagabondaggio culturale attraverso le tradizioni. Uno stile Gipsy-Hippy da sfoggiare per raccontarsi, come si trattasse di un album dei propri ricordi migliori. Tutto questo si traduce in lunghe catene piene di ciondoli, girocolli con enormi pendenti, orecchini che scendono sulla spalla come fossero cascate, nastri, frange, fiori e bijoux in tessuto. I materiali poveri trovano una nuova realtà e vengono usati come fossero preziosi. L’etnico incontra il vintage, e insieme incontrano le tecniche di lavorazione più moderne e innovative. I colori, spesso abbinati con apparente dissonanza cromatica, conquistano la scena: giallo zafferano, pavone, fucsia e turchese. Ma anche bianco, blu e rosso sangue, usati insieme, come nella più antica tradizione marinara.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *