di


Bijorhca Paris, design e bijoux tracciano l’identikit della donna per l’autunno-inverno

Dal 5 all’8 luglio, con inizio dal venerdì, per il Salone francese della gioielleria: in vetrina i prodotti di 450 espositori da 40 paesi

Torna dal dal 5 all’8 luglio Bijorhca Paris, la più grande fiera della capitale francese con circa 450 espositori provenienti da 40 paesi con prodotti che vanno dal gioiello alle gemme, da oggetti di design al bijoux. Organizzata da Reed Exhibitions, che la gestisce in collaborazione con la Chambre Syndicale BOCI, Bijoirhca presenta infatti al proprio interno tre grandi segmenti: Gioielli (Argento, Oro, Orologi per il 30%), Bijoux, Designer, Couture e accessori moda (60%) ed Elements, fornitura di perle, pietre, chiusure, catene (10%). L’edizione estiva si avvicina a quella invernale come giorno di inizio: il venerdì e non il sabato.

Il salone permette a giovani marchi, designer ma anche grandi brand di presentare le proprie collezioni in un ambiente estremamente trendy, aumentandone la visibilità e consentendo loro di stringere nuovi contatti, sul mercato francese e internazionale. Tre le mostre da scoprire durante la prossima edizione estiva: la mostra fotografica ‘Fat Flag’ di Jonathan Icher, una esposizione di illustrazioni ‘Greta Marie dans Bijouland’ di Gloria Shipkovenska e la mostra di sculture ‘Rainbow Tulle’ di Stella Cadente.

Gli universi presenti al padiglione 5 di Porte de Versailles sono completati da aree come la Cream by Bijorhca, che ospita circa 45 marchi selezionati per valorizzare i talenti più creativi della mostra; una suddivisione funzionale dell’area Elements in ‘Cash&Carry‘ e ‘Collezioni‘.

L’edizione di gennaio, in leggero calo rispetto a un anno prima ma in crescita rispetto all’edizione di giugno 2012, ha visto un aumento nelle nazionalità in visita alla mostra: 89 a fronte di 84 rispetto a gennaio 2012 (+2,10%), malgrado le cattive condizioni meteorologiche che hanno visto Parigi ricoperta da una fitta nevicata. In particolare, significativa la presenza di arrivi dall’Asia (+44,7 per cento, grazie a Giappone, Cina e Corea del Nord, più sette nuovi paesi tra cui Taiwan e Malesia).  I primi dieci paesi per numero di presenze sono stati Francia, Italia, Belgio, Svizzera, Giappone, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi e Stati Uniti.

Atelier Godolé

Oltre all’anticipo di un giorno, l’edizione di luglio di Bijorhca vedrà anche una nuova collocazione del settore Elements, che torna al primo piano. Ai lati della navata centrale, inoltre,  saranno presenti la Precious Gallery (allestita con grandi tavoli di lavoro e suddivisa per categorie di prodotto: Anelli, Collane, Bracciali e Orecchini) e i Fashion Trends (per ottenere le indispensabili informazioni sui trend della stagione a venire). Tre i padiglioni legati a creazioni del territorio provenienti da Brasile, Spagna e Mauritius. Torna anche ‘Coups de Coeur’, una selezione di espositori che si sono particolarmente distinti per creatività e originalità delle collezioni.

Per la stagione autunno – inverno 2013-2014, l’eleganza è la parola d’ordine. Tra opulenza e semplicità, quattro sono i mood individuati da Elizabeth Leriche per Bijorhca: Oiseaux de Nuit (una donna sofisticata, mondana e affascinante), Energie Rock (ambientazione urbana per una donna determinata e dinamica che reinventa i codici rock e punk), Boudoir Secret (poetica e retrò, con grande potere di seduzione) e Lumière du Nord (un inverno tutto in bianco e tanto bisogno di tenerezza per affrontare il freddo).

Oiseaux de Nuit
Energie Rock
Boudoir Secret
Lumiére du nord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *