di


Bea Bongiasca, ideogrammi orientali come tratti grafici della sua nuova collezione

Bea Bongiasca per la collezione “A Golden Lesson” ha fatto dei segni degli alfabeti orientali oggetti preziosi

Gli ideogrammi delle culture orientali sono tratti grafici che rappresentano un’idea, un concetto, quasi sempre incomprensibili a noi occidentali ma innegabilmente affascinanti. Ad essi si è ispirata la designer Bea Bongiasca per la sua nuova collezione “A Golden Lesson” che ha fatto dei segni degli alfabeti del Cinese Hanzi, del Cinese Mandarino, del Giapponese Kanji e del Koreano Hanja oggetti preziosi che, seppur intraducibili, capaci di grandi suggestioni.

Eleganti linee, fresche e leggere, che si lasciano indossare come gioielli dai tratti contemporanei ma a tutti gli effetti silenti narratori di storie millenarie. Sono orecchini in oro giallo e rodiato, collane, anelli, bracciali lisci o decorati da pietre preziose – come diamanti champagne, zaffiri colorati e tsavoriti verdi – che rispondono alla legittima curiosità di conoscere il loro reale significato riportando all’interno un’incisione in lingua inglese.

www.beatricebongiasca.com

Bea Bongiasca per la collezione “A Golden Lesson” ha fatto dei segni degli alfabeti orientali oggetti preziosi

Bea Bongiasca per la collezione “A Golden Lesson” ha fatto dei segni degli alfabeti orientali oggetti preziosi

Bea Bongiasca per la collezione “A Golden Lesson” ha fatto dei segni degli alfabeti orientali oggetti preziosi

Bea Bongiasca_a golden lesson

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *