di


Baselworld, domani al via con meno di 500 espositori

Saranno occupate dalla fiera solo le hall 1, 3 e 4: tanti i grandi assenti, dal gruppo Swatch a de Grisogono

Baselworld_2019-min

Al via domani la 102esima edizione di Baselworld: in attesa del 2020, quando la rassegna si svolgerà in parziale concomitanza con il SIHH di Ginevra, a cavallo tra aprile e maggio, il Salone mondiale dell’orologeria e della gioielleria si appresta a presentare le novità di meno di 500 espositori, in ulteriore calo rispetto al 2018 quando le aziende presenti erano state circa 700. Tanti i grandi assenti, dal Gruppo Swatch a de Grisogono fino a Pasquale Bruni.

Ridisegnati, oltre al numero di espositori e alla durata (cinque giorni, la manifestazione chiuderà il 26 marzo), anche gli spazi espositivi. La fiera occuperà le hall 1, 3 e 4: nella prima sarà presente per la prima volta la gioielleria – insieme alle manifatture indipendenti sotto l’egida di “Les Ateliers” – e al secondo piano ci sarà lo Show Plaza, area concepita per le presentazioni dei marchi.

Baselworld_loris-melikoff-min
Michel Loris-Melikoff

Tra le novità annunciate di recente, anche “The Watch Incubator”, nuovo format che riunisce una ventina di giovani orologiai e start-up, situato al piano intermedio della Hall 1.0 South, con stand uniformi per tutti. “Nel settore sono in fase di lancio molti nuovi marchi di orologi – ha detto il managing director Michel Loris-Melikoff -: The Watch Incubator può dare loro l’impulso iniziale di cui hanno bisogno per la loro svolta internazionale”.

www.baselworld.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *