di


Baselworld chiude a quota 150mila visitatori. Ritter: “Piattaforma ideale per l’industria”

Si è chiusa ieri l'edizione 2014 con 1500 espositori da 40 paesi. La managing director: la rassegna riflette le innovazioni e le tendenze del settore

È riuscita a toccare nuovamente quota 150mila visitatori: Baselworld resta un appuntamento chiave per il settore dell’orologeria e della gioielleria. Otto giornate che hanno centrato, anzi superato secondo gli organizzatori, le aspettative in termini di affari, qualità ed esposizione.

Ritrovo elitario di un’intera industria, ha messo insieme 1500 espositori, tra i quali i principali marchi del settore, provenienti da 40 paesi. È stato stimato che l’export dell’industria svizzera degli orologi, business da 21,8 miliardi di franchi,  è rappresentata per il 95% a Baselworld. La rassegna genera direttamente e indirettamente circa 2,4 miliardi di franchi, garantendo circa 13mila posti di lavoro.

“L’edizione di quest’anno ha riflettuto fedelmente e in maniera mirata i cambiamenti, le tendenze e le innovazioni all’interno di tutto il settore – ha commentato Sylvie Ritter, managing director di Baselworld (nella foto a sinistra) -. È la piattaforma ideale per l ‘industria”.

“Siamo estremamente soddisfatti dell’edizione di quest’anno – ha commentato Jacques J. Duchene, presidente del Comitato degli Espositori -: gli espositori hanno realizzato un fatturato eccellente e si sono espressi positivamente sull’impatto comunicativo”.

“Il 2014 ha sancito l’eccellenza e il prestigio mondiale di Baselworld – ha detto Francois Thiebaud, presidente del Comitato degli espositori svizzerisapiente combinazione di lusso, innovazione e vasta competenza sono i maggiori punti di forza dell’industria di orologi e gioielli”.

Tutti i vertici dei principali marchi presenti – da Bulgari a Tag Heuer, da Chopard a Longines – hanno espresso soddisfazione, così come i rappresentanti più esclusivi dell’industria dei gioielli, come Pasquale Bruni, che ha dichiarato: “Abbiamo registrato un traffico decisamente positivo. In particolare, i mercati americani e arabi stanno esibendo una forte crescita”. Ufficiali le date della prossima edizione: dal 19 al 26 marzo 2015.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *