di


Baselworld 2013, l’alta gioielleria in vetrina: un’anteprima

Meno tre giorni al via, viaggio tra le novità preziose che le aziende espositrici presenteranno durante il Salone dell’Orologeria di Basilea

Oltre 1800 espositori provenienti da 45 paesi: a Baselworld, il Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria in programma in Svizzera da giovedì 25 aprile a giovedì 2 maggio, il core business resta la misurazione del tempo, ma negli ultimi anni la manifestazione ha ampliato sempre più lo spazio dedicato alle proposte della gioielleria. A tutto vantaggio delle grandi aziende italiane che si propongono sul mercato con le loro ultime novità, nella rinnovata struttura che l’organizzazione fieristica presenterà per questa edizione al pubblico e agli oltre 100mila visitatori attesi.

Bracciali flessibili con diamanti bianchi, zaffiri multicolor e smeraldi primitive cut; anelli in oro rosa e giallo con diamanti taglio brillante e rose-cut: sono alcune delle proposte di Verdi Gioielli, storico brand valenzano, presente a Basilea (Hall 2.2 / stand D10). Da una parte, significa stile riconoscibile, un’immagine concreta ma ben definita, un made in Italy di successo permeato da diverse combinazioni di colori e l’utilizzo sorprendente di materiali sempre nuovi; dall’altra, la forte personalità dell’azienda, sempre all’avanguardia. Le nuove creazioni di Verdi Gioielli, quindi, sono delle “esperienze di alta gioielleria da vivere intensamente e sempre in modo unico”, secondo un “family feeling” che caratterizza ogni nuova collezione presentata, attraverso dei valori di unicità, ricercatezza di stile ed eleganza senza tempo.

Verdi Gioielli

La donna Giovanni Ferraris (Hall 2.2 / stand G74) è più che mai brillante: piccoli diamanti scintillanti e lavorazioni complicate ma estremamente glamour. Il lusso infatti si esprime soprattutto nei dettagli di lavorazione, caratterizzati da complesse incassature e ricercati colori, realizzati con tonalità diverse di diamanti, zaffiri e oro. A Basilea Giovanni Ferraris presenta “Twist”, collezione morbida e avvolgente come un abbraccio, riccioli d’oro che nella variante più accentuata sono costellati di fiori e diamanti, ma anche “Essenza”, con zaffiri dalle nuance delicate, leggere e non uniformi, tutti accomunati dall’utilizzo, per la loro realizzazione, di griff d’oro. Minù si rinnova, pensati non come oggetti di puro status, ma accessori da indossare in ogni momento della giornata.

Giovanni Ferraris

Nuova luce riveste la collezione Domino di Roberto Demeglio (Hall 2.2 / stand G23): nata dalla passione per la sperimentazione del designer Roberto Demeglio, la linea è l’esaltazione della tecnologia applicata al gioiello. Preziosi innovativi nei materiali, essenziali nelle linee ed equilibrati nelle forme. Contrasto optical tra bianco e nero: ceramica, oro e diamanti giocano assieme per creare volumi solidi e definiti resi flessuosi dalla presenza della molla che consente un indosso dinamico, semplice e quotidiano. Accanto alla classica versione in ceramica lucida Roberto Demeglio propone quella in ceramica satinata: Domino Matt & Shiny, due stili differenti disegnati per soddisfare il gusto di ogni donna.

Roberto Demeglio

Laura Bicego è l’anima creativa di Nanis (Hall 2.2 / stand G41). Dalle sue intuizioni hanno preso forma gioielli che si sono posti come nuovi accessori moda; a Baselworld presenta quattro nuove collezioni: Candle, Endless Glitter, Olga e Blowing in the wind, quest’ultima (nella foto) composta di gioielli leggeri come foglie, superfici d’argento che giocano con la luce ed il vento  creando infiniti riflessi e forme sempre nuove.

Nanis

Casato (Hall 2.1 / stand J71) si presenta con un’immagine nuova firmata da Antonio Barrella. A Baselworld 2013 il brand porta numerose novità, incluso uno stand più grande ed accogliente. Le collezioni in vetrina sono Miss Chi – per la donna che ama la tranquilla e armoniosa eleganza, unendo diamanti taglio brillante e rubini – e Dragon Eye, decisa e raffinata, reinterpretazione dell’anello Chavelier: piccoli rubini e zaffiri si fondono con il bianco e lo champagne dei diamanti, come rubini e zaffiri blu negli orecchini. Si arricchiscono di nuovi pezzi anche le collezioni icona del marchio: Daphne, Damasco e Margot.

Casato

Orologi, gioielli e orologi-gioiello: sono le proposte di Sicis Jewels (Hall 2.2 / stand C15), brand celebre per i suoi preziosi in micromosaico. Oltre al Watch Black Gardenia (Pearl) – con bracciale composto da file di perle akoya, la cassa a forma di gardenia in titanio tempestata, ai lati, di diamanti bianchi e neri  – il marchio porta a Basilea l’anello Ramage, dalla forma quadrata, in oro bianco 18 kt, con micromosaico che disegna alberti di un ramo, ispirato a Klimt. Diamanti a taglio brillante, e tre file di diamanti e zaffiri.

Sicis Jewels

Stephan Hafner (Hall 1.1 / stand D01) presenta la sua ultima collezione Angelica, ispirata ancora una volta alla natura e al mondo dei fiori.  Un omaggio alla eterea e pura bellezza femminile, con collier, bracciali, anelli e orecchini in oro bianco, diamanti taglio marquise e rubini, il vero leit motiv della collezione. Nella foto, il collier con sei eleganti fili di rubini e diamanti.

Stefan Hafner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *