di


Bangkok Fair, ecco cinque cose da non perdere

In programma dal 20 al 24 febbraio la rassegna ospita aree speciali, un fitto calendario di seminari e numerose mostre

 

bangkok fair

La Bangkok Gems & Jewelry Fair organizzata dal DITP – Dipartimento per la promozione del commercio internazionale, sta per aprire i battenti con un’edizione ricca di eventi da non perdere per coinvolgere sempre più acquirenti, espositori e visitatori. La fiera ospiterà oltre 1.800 stand – per un totale di circa 800 espositori – che coprono tutti i tipi di prodotto, dal gioiello alle pietre sciolte fino ai macchinari.

Anche questa edizione, come la precedente, sarà dedicata al patrimonio culturale della Thailandia e alla maestria degli artigiani tailandesi. Per i visitatori una ricca offerta di mostre, dimostrazioni, seminari e workshop su gemme e artigianato, tendenze, design e industria per una panoramica globale.

bangkok_Photo courtesy- www.voque.com-minbangkok_Photo
Phra Maha Phichai Mongkut di Arin Rungjang (photo: www.voque.com)

Tra le possibilità da non perdere sicuramente “The Niche Showcase”, una vetrina di gioielli unici che esplorano tendenze provenienti dai mercati di riferimento con un alto potenziale di crescita a livello globale. Una delle sezioni, “High Jewelry”, ospita per esempio la replica della Grande corona di Vittoria o Phra Maha Phichai Mongkut di Arin Rungjang, un artista thailandese contemporaneo riconosciuto a livello mondiale, creata per far parte del “Satellite Program 8 Art Exhibition” al Museo Jeu de Paume di Parigi nel 2015.

Un’opera resa possibile dallo studio di documenti storici, sia da archivi sia da disegni che documentano le offerte di buon auspicio regale del corpo diplomatico siamese. L’artigiano che ha creato questa replica è l’erede di un creatore di maschere tradizionali thailandesi (Thai Khon). Il “Phra Maha Phichai Mongkut” è stato creato con il tradizionale processo di creazione della maschera Thai Khon sotto tutti gli aspetti, a partire dalle staffe di legno, il decoro con foglie d’oro e poi il tessuto, il metallo e il vetro.

Bangkok_artigianato-min

Secondo momento da segnare in agenda è il programma di appuntamenti organizzati dal DITP con la collaborazione dell’Associazione Thai Goldsmith: in linea con la campagna “Magic Hands” lanciata dal governo, ci saranno dimostrazioni relative alla lavorazione delle gemme e alla creazione di gioielli di artigiani tailandesi. Sei gli approfondimenti studiati: Scultura di cera con Ajarn Thanet Phaowiangkam; incastonatura di gemme e gioielli con Ajarn Sumet Makpeng, smalto colorato con Ajarn Niphon Yodkampan; tecnica a Niello (tecnica decorativa che prevede il riempimento di incisioni realizzate su metalli, soprattutto oro e argento, con solfuri neri) con Ajarn Mongkol Sarapang; taglio di pietre fancy con Ajarn Thiraphat Chotchinda; jewelry setting con Ajarn Bunsin Phrommosik.

Bangkok_Photo courtesy- P9 Bangkok-min
Photo Courtesy: P9 Bangkok

Tornano anche The Jeweler, mostra e workshop di giovani designer che hanno partecipato al Designers’ Room e al progetto Talent Thai, e la Innovation and Design Zone (IDZ) con le sue due sotto-aree: Innovation and Design Showcase e Innovation and Design Bazaar, con oltre 40 creazioni innovative e progetti di studenti di varie istituzioni educative.

Bangkok_Sarran
Alcune creazioni del brand thailandese Sarran

Quarto highlight della prossima edizione al via tra una settimana, il programma di seminari tra cui quello tenuto dall’azienda thailandese SARRAN, fondata nel 2013 con il concetto di “arte da indossare” e che ha ottenuto numerosi riconoscimenti a livello sia locale sia internazionale, diventando recentemente il primo thailandese selezionato come vincitore del premio “Acquisition” al MAD Museum di New York e dalla Tiffany & Co Foundation. La designer Sarran Youkongdee condividerà la sua visione alla Bangkok Gems & Jewelry Fair sul tema “Mastering the Art of Thai Jewelry Crafting Designing the Opportunity in Global Markets”.

Infine, in vista del Chanthaburi Gems and Jewelry Festival 2019 – evento in cui vengono mostrate collezioni di designer locali – che si svolgerà a dicembre, allo stand del GIT – Gemological Institute of Thailand in fiera saranno disponibili tutte le informazioni sul progetto che ha lo scopo di promuovere e sostenere l’industria delle gemme e della gioielleria e accelerarne lo sviluppo.

www.bkkgems.com

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

G Robert – secondo banner orizzontale