di


Aste Bolaffi, 590 lotti da fine ‘700 ad oggi

Top lot un prestigioso anello con diamante taglio rotondo di circa 13,70 carati firmato Bulgari in scatola originale

Bracciale in oro giallo alla schiava con smeraldi (lotto 589, base 5.500 euro)

Giovedì 17 ottobre, a Milano presso l’Hotel Mandarin Oriental in via Andegari 9, si terrà l’appuntamento autunnale di Aste Bolaffi. 590 lotti da committenze private abbracciano la storia del gioiello da fine Settecento ad oggi. Top lot un prestigioso anello con diamante taglio rotondo di circa 13,70 carati firmato Bulgari in scatola originale (lotto 590 con base di 108.000 euro.

Anello con diamante taglio rotondo di ca 13,70 ct di Bulgari in scatola originale

Della Maison anche due orologi-gioiello da donna a serpente in maglia tubo gas: un raro esemplare satinato degli anni Sessanta (lotto 585, base 6.000 euro) e uno degli anni Settanta con quadrante a goccia (lotto 534, base 5.000 euro). Di Cartier sono presenti gioielli tra gli anni Settanta e Novanta, tra cui l’iconico bracciale in oro giallo alla schiava formato da una teoria di pantere con occhi in smeraldi (lotto 589, base 5.500 euro), il bracciale rigido in diamanti e zaffiri e il girocollo in oro e diamanti, entrambi con teste di pantere (lotti 580 e 581, basi 3.000 e 6.000 euro). Non mancano gioielli Orisa, Pomellato e Sant’Agostino, ma anche uno smeraldo di circa 3 carati, eccezionale per intensità di colore e trasparenza, montato su un antico anello (lotto 448, base 10.000 euro), e uno zaffiro blu non trattato di 22 carati, dello Sri Lanka (lotto 561, base 12.000 euro).  La vendita sarà preceduta dall’esposizione, aperta al pubblico da sabato 12 presso la sede milanese di Bolaffi in via Manzoni 7.

 

Smeraldo di circa 3 ct, eccezionale per intensità di colore e trasparenza, montato su antico anello

www.astebolaffi.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dinacci 1280×90