di


Arezzo, la Regione vuole acquisire “Oro d’autore”: a breve l’accordo

Nei giorni scorsi riunione tra i soci di Arezzo Fiere, tutti d'accordo per il rilancio della collezione e del Museo dell'Oro di Palazzo di Fraternita

oro dautore_arezzo_mostre-min
La collezione Oro d’Autore durante una delle mostre estere che l’ha vista protagonista

È un collezione di gioielli unici ricchissima, nata nel 1987 da un progetto promosso da Arezzo Fiere e Congressi per creare un patrimonio di Arte Orafa Contemporanea in grado di valorizzare e promuovere il gioiello Made in Italy:Oro d’autore“, attualmente di proprietà di Arezzo Fiere (oggi composta da oltre trecento pezzi unici, non riproducibili né commerciabili, spesso oggetti di mostre in giro per il mondo), potrebbe a breve essere acquisita dalla Regione Toscana. All’indomani del nuovo temporaneo assetto del Centro affari – con un lungo dissidio sull’accordo con Italian Exhibition Group che ha visto la contrapposizione tra i soci e l’ex presidente Andrea Boldi, conclusosi con le sue dimissioni seguite dalla nomina dell’amministratrice Sandra Bianchi – i soci si sono infatti riuniti nella sede della Presidenza della Giunta regionale della Toscana per valutare la situazione della società e prospettare le possibili iniziative per far fronte alle necessità immediate ed individuare le prospettive di rilancio.

oro dautore_arezzo_-min

In particolare, questa riunione ha messo i soci a confronto sulla proposta della Regione Toscana di acquisire la collezione “Oro d’Autore” allo scopo di ampliare e valorizzare il Museo dell’Oro, già attivo presso il Palazzo di Fraternita, quale simbolo di identità del distretto orafo di Arezzo.

Una volta registrato l’accordo di tutti i soci, il prossimo step si avrà nei prossimi giorni quando, in stretto rapporto con il Comune di Arezzo, verrà sottoscritto un protocollo d’intesa che definirà le modalità di rilancio del Museo. La riunione ha anche discusso le prospettive di rilancio di Arezzo Fiere, operazione che vedrà impegnati il Comune, la Regione e gli altri soci per accrescere le attività della società al fine di raggiungere un equilibrio economico e finanziario.

oro dautore_arezzo_mostra-min


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

G Robert – secondo banner orizzontale