di


Arezzo, è il weekend del “Gioiello in vetrina”

Domani e domenica Federpreziosi e la Confcommercio provinciale per la III edizione dell’evento nell’ambito della Fiera Antiquaria:  stand con teche antiche per esporre (e vendere) i gioielli

federpreziosi_arezzo_gioiello-in-vetrina-min

Terza edizione per “Gioiello in vetrina“, la manifestazione orafa che prende vita nell’ambito della Fiera Antiquaria di Arezzo. Sabato 1 e domenica 2 aprile l’appuntamento con l’iniziativa promossa dalla Confcommercio aretina e da Federpreziosi, con il patrocinio del Comune di Arezzo, la collaborazione tecnica di Arezzo Fiere e Congressi e il contributo di GP Motors. Gli operatori, ospitati nel Chiostro della Biblioteca (in via dei Pileati), porteranno il meglio delle loro collezioni tra ori, orologi, gioielli, argenti e alta bigiotteria.

federpreziosi_arezzo_presentazione-gioello-in-vetrina-min
L’incontro di presentazione della terza edizione di Gioeillo in Vetrina

Tra le novità di questa edizione, le visite guidate dedicate al gioiello nell’arte a cura di Sandro Farinelli (prenotazione obbligatoria al numero 3480077786 oppure a [email protected]), la performance pittorica della restauratrice Laura Ghezzi, che realizzerà in diretta un affresco riproducendo la duchessa di Montefeltro raffigurata da Piero della Francesca, e il maestro orafo Carlo Badii che mostrerà l’antica tecnica della lavorazione dell’oro a sbalzo, già utilizzata per esempio dagli Etruschi. Domenica alle 18 anche la degustazione gratuita di vino biologico del Podere Pomaio Green Winery.

Gioiello in vetrina_arezzo_17458200_1834591123462891_559694436674631637_n-min

La presentazione, ieri, con la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, il direttore nazionale di Federpreziosi Steven Tranquilli e il presidente regionale toscano dell’associazione di categoria Roberto Duranti. Presenti anche il presidente della Biblioteca di Arezzo Alessandro Artini con il direttore Enrico Meacci e Leonardo Peruzzi, presidente di GP Motors sponsor dell’iniziativa. L’inaugurazione è fissata per sabato alle ore 12: dodici stand inseriti all’interno del Chiostro della Biblioteca Città di Arezzo, in un allestimento che si avvale delle teche antiche della biblioteca per esporre i gioielli.

Gioiello in vetrina_arezzo_14215244_10208162690643696_1600506631_o-min

Le novità più fresche delle ultime collezioni saranno presentate insieme a pezzi d’eccellenza della tradizione orafa: orologi, ori, argenti, oggetti di grande valore ma anche altissima bigiotteria. L’ingresso è libero e gratuito con orario continuato dalle ore 9 alle 19 in entrambi i giorni.

“Nella città dell’oro, non poteva mancare uno spazio dedicato al gioiello proprio nel cuore della Fiera Antiquaria, la manifestazione più importante e radicata in città – ha sottolineato la presidente regionale di Confcommercio Toscana Anna Lapini -. Gioiello in vetrina è una piccola “fiera nella fiera” che ha tutta l’intenzione e le potenzialità per crescere e che, soprattutto, ha colmato un vuoto”.

federpreziosi_arezzo_roberto-duranti-min
Roberto Duranti

“L’obiettivo è, fin dalla prima edizione, quello di portare il gioiello tra la gente – spiega il presidente regionale di Fedepreziosi Roberto Durantied è stato studiato per darei ai dettaglianti – di Arezzo, ma non solo – di esporre e vendere i pezzi più particolare del proprio magazzino. I prezzi sono particolarmente vantaggiosi: il progetto è nato due anni fa ed è stato fin da subito inserito nel contesto della Fiera Antiquaria, con la quale il connubio durerà ancora: nel 2017 “Gioiello in vetrina” sarà riproposto a giugno, settembre e dicembre, sempre la prima domenica del mese”.

Qual è il cliente tipo dell’evento? “Abbiamo avuto una risposta eterogenea – prosegue Duranti -: molti i collezionisti, alla ricerca di pezzi particolari; ma anche i clienti abituali, allettati dai prezzi convenienti, e tanti anche i turisti, che hanno non solo guardato le nostre vetrine, ma anche acquistato”. In questa edizione, come nelle precedenti, il numero di aziende partecipanti si attesta intorno alle 12 unità. Si prevede un ampliamento? “Per il 2017 il format resterà questo, così come il numero orientativo degli espositori – conclude -.  Poi per il futuro vedremo. Intanto il risultato vero di questa iniziativa è aver dato vita a un gruppo unito, solidale e affiatato, che ha a cuore le emozioni che il gioiello deve tornare a dare”. 

L’allestimento floreale di “Gioiello in vetrina” è curato da Gardenar, mentre la vigilanza è affidata alla presenza discreta degli operatori di Ombra Security con la supervisione della Questura di Arezzo per la messa in sicurezza del Chiostro.

Gioiello in vetrina_arezzo_DSC_4468-min

ESPOSITORI
Duranti Gioielli (gioielli e argenteria)
Boncompagnigioielleria1937 (orologi, oro e argento)
Vanto Gioielli (argento, orologi e bracciali Ops)
Galgani Gioielli (gioielleria Damiani e pezzi unici in argento)
Governini orologi (orologi Hamilton e argenteria)
Big Watch (orologi, oro e argento)
Prosperi 1887 gioielli (argento)
Federpreziosi (teche con gioielleria e preziosi da tutta Italia)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orizzontale AMERICA