di


Antonino De Simone, una nuova avventura a Hong Kong

È iniziata ieri la fiera di marzo di Hong Kong e, insieme alla rassegna, è iniziata anche la nuova avventura della “Antonino De Simone”, azienda storica di Torre del Greco e da sempre punto di riferimento per la clientela asiatica. Allo stand 1 B 37 Gioia De Simone e Michele Palomba accolgono i clienti consolidati ma anche i nuovi contatti con la consapevolezza che il corallo, prodotto identificativo dell’azienda, sarà sempre amato in Oriente. È proprio Gioia De Simone, che amministra la società, a raccontare aspettative e ambizioni per l’anno appena entrato nel vivo.

Cosa si aspetta dalla fiera appena iniziata?
Partecipare significa essere visibili ad un numero notevole di potenziali clienti stranieri, che raggiungono la fiera da tutto il mondo. L’evento cresce anno dopo anno ed oggi rappresenta l’appuntamento più importante per gli operatori del settore: è sicuramente una buona piattaforma d’incontro per i clienti del mercato globale, Europa inclusa. Sono stata sorpresa nel ricevere lì la visita di un cliente tedesco di vecchia data che personalmente non avevo mai conosciuto. Vicini di casa che s’incontrano nel lontano Oriente!.

Il corallo, dunque, è sempre tra i prodotti più amati in Oriente.
Sì, e, d’altra parte, le mostre ‘le Vie del Corallo’ hanno ampiamente documentato questa passione. Un cliente mi ha raccontato che il Dalai Lama suggerisce ai suoi fedeli di acquistare computer e investire in tecnologia, ma l’amore dei Tibetani per l’oro rosso è tale che capita che qualcuno venda una mucca per acquistare qualche grano di corallo. Se riusciremo a trattare il corallo con passione e rispetto, senza lasciarci prendere dalla “febbre dell’oro”, quest’attività continuerà a lungo perché ha un potenziale enorme, e le aziende torresi sono le uniche detentrici dei segreti della lavorazione della gemma rossa. Personalmente sono molto impegnata per lo sfruttamento sostenibile della risorsa.

Obiettivi per il 2015?
L’Assocoral, l’associazione di produttori di coralli e cammei di cui sono vicepresidente, sta promuovendo il corallo con la mostra itinerante: “Seduzione senza tempo. Il corallo tra memoria e modernità”, un percorso di 40 immagini a specchio totalmente inedito. Inaugurata a Torre del Greco a dicembre, protagonista a Vicenza a breve sarà a Kyoto e a Hong Kong, dove mi aspetto e mi auguro di reiterare il successo veneto. L’impatto visivo delle foto, rafforzato dalla bellezza dei gioielli in corallo esposti lungo il percorso hanno offerto un tocco di ulteriore fascino ed eleganza agli occhi del visitatore.

www.antoninodesimone.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *