di


Angeletti, la Collezione Warda s’ispira alle terre d’Egitto

Stavolta l’ispirazione viene da lontano, attinge ad una cultura che è stata tra le più fiorenti e rappresentative delle sponde del nostro Mediterraneo, la cultura egiziana. Da lì Angeletti riprende il nome di origine arabo-egiziana della sua ultima collezione, Warda, reinterpretando in oro bianco e giallo i piccoli fiori che venivano riprodotti in argento da artigiani dei colorati mercati de Il Cairo, mutuando da quelle terre atmosfere e sensibilità di millenaria cultura.

orecchini-collezione-warda3
Angeletti si spinge però oltre, nei tondi che compongono gli scintillanti orecchini della Collezione incastona a modo tutto suo il sole del nostro Mediterraneo e sembra ripeterne il luccichio del riverbero sulle acque (la luminosità dei gioielli è rafforzata anche da innesti di piccoli diamanti tra l’attaco ad amo ed i tondi di ciascuna composizione, mentre negli orecchini ad un solo tondo il numero delle pietre viene portato a sette).

orecchini-collezione-warda-2

Una creatività non ordinaria, che non rincorre schemi, supera tendenze e mode perchè innovativa; Warda è il risultato di un’invenzione divertita, tenace, che riesce sempre ad esaltare appieno il potenziale dei preziosi metalli, plasmandoli in gioielli esclusivi, arricchiti stavolta da un’intrigante notazione culturale rivisitata in stile Angeletti.
www.angeletti1940.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *