di


Anelli, orologi e un super diamante: le luci di Natale al Borgo Orefici

INAUGURATA IERI, GRAZIE AL LAVORO DI UN COMITATO DEDICATO, L’ILLUMINAZIONE A TEMA IN TUTTE LE STRADE DEL QUARTIERE DOVE DA SECOLI PRENDE FORMA LA TRADIZIONE ORAFA PARTENOPEA


Natale_Borgo Orefici_IMG_1081-min
Da sinistra: Pasquale Russo, direttore Confcommercio Napoli; Alfonso Gallotti, consigliere Consorzio Antico Borgo Orefici; i componenti del Comitato “Luci di Natale al Borgo Orefici” Alessandro Sarracino, Alfonso Presta, Gerardo Marchietiello e Antonio Canzano; Marco Cantarella, Confcommercio Napoli; Roberto de Laurentiis, presidente Consorzio Antico Borgo Orefici; Cristina D’Angelo Monti, Comitato Luci di Natale; l’assessore al turismo Nino Daniele; il presidente della Municipalità Francesco Chirico

Solitari, orologi, bracciali e pietre preziose ma soprattutto un enorme diamante dal diametro di oltre 3 metri in piazzetta Orefici: luci a tema nel Borgo Orefici di Napoli, che ieri ha inaugurato l’illuminazione pubblica dello storico quartiere a ridosso del porto, dove da secoli artigiani orafi danno forma a creazioni uniche.


“Luci di Natale al Borgo Orefici” resteranno visibili fino al 6 gennaio


Il progetto delle luminarie natalizie – che resteranno visibili fino al 6 gennaio – è stato promosso dal Comitato “Luci di Natale al Borgo Orefici” – composto dal presidente Alfonso Presta e da Alessandro Sarracino, Cristina D’Angelo Monti, Gerardo Marchetiello, Cosimo Caruso, Roberto de Laurentiis e Antonio Canzano – appositamente costituito e al lavoro da maggio per rendere ancora più attrattiva questa zona della città durante le feste.


Natale_Borgo Orefici_IMG_1083-min


A rendere possibile l’attuazione del progetto numerosi sponsor, primo fra tutti il Consorzio Antico Borgo Orefici, Confcommercio, Accademia Della Moda, e anche alcune aziende del settore come LeBebé, Gerba, Presta, Didofà e Civin Vigilanza. Ieri il brindisi natalizio in Piazzetta Orefici – dove campeggia un enorme diamante luminoso di oltre 3 metri di larghezza – alla presenza del direttore di Confcommercio Napoli Pasquale Russo, dell’assessore comunale al Turismo Nino Daniele e l’assessore al verde urbano (con delega all’illuminazione pubblica) Ciro Borriello, del presidente della Municipalità Francesco Chirico. Il progetto “luminoso” del borgo Orefici è stato infatti inserito, quest’anno, nel “Natale a Napoli” promosso dal Comune.


Natale_Borgo Orefici_IMG_1086-min


“Abbiamo voluto promuovere un progetto di luci d’artista a tema – spiega Roberto de Laurentiis, presidente del  Consorzio Antico Borgo Orefici e membro del Comitato per le luci nataliziee ci siamo riusciti grazie al contributo di moltissimi operatori: la nostra è stata una sfida tra amici e siamo contenti di averla portata a compimento. Vogliamo spingere i tanti viaggiatori che affollano la città soprattutto durante le festività di fine anno a spingersi oltre il classico circuito che grava intorno ai Decumani e arrivare fin qui, dove in passato hanno preso forma anche le opere preziosissime che fanno parte del Tesoro di San Gennaro, tanto amato dai turisti”.


Dobbiamo valorizzare le tradizioni creative di Napoli


“L’obiettivo è quello di valorizzare le tradizioni creative di Napoli e quella orafa lo è – ha detto Nino Daniele, assessore alla Cultura del Comune -. Abbiamo tantissimi turisti che si concentrano solo in alcune aree, noi vogliamo ampliare la zona di attrazione. Ormai chi viene a Napoli non si limita più a una giornata, ma si ferma in media 3 notti: c’è tutto il tempo per venire a scoprire questo immenso patrimonio”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Lebole secondo banner orizzontale