di


Andrew Bone è il primo direttore esecutivo del RJC

Dopo quasi 40 anni in De Beers entra nel management del Responsible Jewellery Council. Termina l’incarico del presidente Courage, lo sostituisce ad interim Chaussepied

Il RJC Team con Andrew Bone

(Il team del RJC con il nuovo direttore esecutivo Andrew Bone, al centro)

È stato nominato il primo direttore esecutivo del Responsible Jewellery Council, che da qualche mese ha dato vita a una ristrutturazione della gestione. Si tratta di Andrew Bone, dirigente con una lunga esperienza nel settore dei diamanti e delle miniere. Dopo aver lavorato 38 anni in De Beers, è stato anche responsabile del successo di molte iniziative del comparto tra cui il Kimberley process.

Andrew Bone lavorerà a stretto contatto con il Consiglio di Amministrazione e il Management Team per rafforzare ulteriormente le politiche del RJC nell’ambito della catena di fornitura di gioielli. Con oltre 640 membri, poco più di 400 certificati e un numero crescente di certificazione metalli (COC), il RJC è la testimonianza del successo delle pratiche di business responsabile.

“Sono lieto di entrare a far parte del RJC – ha detto Bone – e mi considero fortunato ad essere circondato da un team esperto ed energico, sostenuto da un dedicato e diligente consiglio di amministrazione. Anche se ci sono molte sfide da affrontare, ci sono anche molte opportunità. Mentre i membri continuano ad aumentare, vi è una sempre crescente consapevolezza e la convinzione che, attraverso la certificazione, il RJC offre ai suoi membri un insieme unico e solido di principi a tutela del consumatore”.

James_CourageAl suo fianco continuerà a operare Catherine Sproule, chief operating officer del RJC. A margine di questa ristrutturazione, si chiude oggi la proroga dell’incarico di James Courage (in foto a sinistra) come Presidente del Consiglio di Amministrazione del Responsible Jewellery Council: a prendere il suo posto ad interim, da oggi, il vice-presidente Charles Chaussepied che resterà in carica fino a quando non sarà eletto un nuovo presidente entro la fine di quest’anno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *